giovedì 8 aprile 2010

Un posto dove rifugiarsi... 
Solee duin...
Solee duin...
Solee duin...

Si ritira così nel magico Bosco dei Sussurri,
al riparo da tristi influssi...
Sconsolato è il suo cuore...
Sembrava di si...
invece...
 la  magia è  vana,
le parole superflue,
l'illusione perduta.

Porte chiuse, 
roccaforti rinforzate, 
fossati inondati,
ponti issati.

L'inerzia ha avuto la meglio,
il desiderio domato,
la vita negata, 
la speranza è morta...

Un posto dove rifugiarsi...
Solee duin...
Solee duin...
Solee duin...

4 commenti:

  1. "wow" in che senso?
    ciao!

    RispondiElimina
  2. nel senso che è tristissima, dalle tue parole precedenti nn mi sembri una che si butta nell'angoscia in questo modo, o no?

    RispondiElimina
  3. Si è vero, la poesia è triste ma oggi il mio cuore vola alto...
    La poesia non ha nulla a che fare con il mio stato d'animo.
    La perplessità può esserci infatti... di solito non riesco a scrivere felicità se son triste, ma a quanto pare so scrivere triste quando sono felice!!!

    Grazie di essere passato/a e aver lasciato un segno!
    Ciao!!

    RispondiElimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)