domenica 2 maggio 2010

Responsabilità... ad ognunola sua!

Oggi è così, qualcosa mi frulla nella testa e non riesco a mettere ordine nei miei pensieri...
C'è qualcosa che mi da questo assillo... 

Io scrivo di getto e vediamo cosa ne vien fuori...

Fastidio, cruccio e malessere... cos'è, o o forse...chi è?!?

Mi sa che sei tu! Sarà che stai cadendo nell'errore comune ad alcuni miei amici?
Già...mi sa di si!

Com'è possibile che tu senta questa mia energia, la prenda e non la faccia tua?
Vero...

Succhi e vivi...risucchi e continui a vivere senza lo sforzo di moltiplicarla...
Di nuovo...

Io parlo, ti incoraggio, e ti cazzio pure... e tu alla fine di questa mia faticosa arringa, te ne esci con frasi del tipo: perché noi siamo così, noi facciamo così, noi siamo forti, noi spacchiamo.. noi siamo grandi.. Noi? ma tu che spacchi...che fai... chi  sei?

Tu in solitudine non fai nulla, fai solo se ci sono io a spronarti! E per finire, tutto questo lo fai tuo, ti prendi virtù che non hai meriti che nemmeno possiedi
Non voglio meriti e lo sai;(mi da fastidio anche quando mi dici un semplice grazie..), ma voglio, ripeto voglio che tutta questa energia tu impari a gestirla e sopratutto impari a fartela tua, incrementarla con qualcosa di tuo!
Muoviti, agisci, procedi, adoperati per essere tu l'artefice della tua vita! Tu e solo tu!

Io non ci sarò per sempre ma sopratutto non posso permettermi di ricadere nei vecchi errori... dare tutto di mio e lasciare che mi si prosciughi.. finirei per litigare con te e non voglio più perdere nessuno... in passato è successo e mi ha lasciato amaro in bocca....com'è che si dice?...errare è umano, ma  perseverare è diabolico!                                                                                       Perciò non lo farò... Io sono qua...sempre, ma tu non approfittare mai, rischieresti di perdere questa amica che ti vuol bene... bene sul serio!
Se poi ritieni che non ne valga la pena...allora continua così, non fare nessun passo avanti, rimani sempre nella tua posizione e nei tuoi principi, scivolando inesorabilmente all'indietro. Per ora la mano riesco a tenderla, ma dovessi andare ulteriormente alla deriva... l'unico modo per porgerti il mio aiuto, sarebbe quella di trascinarmi nel tuo oblio... mi spiace ma... no!

Sono triste oggi e non per cose mie...per tristezze che non mi appartengono... mi spiace ma non posso permettermelo...

Io ti aspetto.. ma alle mie condizioni. Prendere o lasciare...

Nessun commento:

Posta un commento

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)