martedì 4 maggio 2010

Visto che questi giorni non ho altro da fare... penso.













Pensavo al mio cambiamento, cosa mi è successo? Non che la nuova veste mi disturbi, anzi... ma dove  andata la vecchia Sara; quella che si arrabbiava se vedeva  un affronto, una ingiustizia... Mi ricordo quanto mi sono arrabbiata per la faccenda della Dominicana, quante energie io abbia speso, quante litigate nel forum per imporre il rispetto altrui, addirittura quanti pianti, "fughe" e ritorni! Ogni occasione era buona per farne una battaglia personale...

Poi arriva il cambiamento... le ingiustizie mi fanno ancora stare male, ma non faccio più nulla, nessuna reazione, nessuna collera...solo un pacato disappunto. Proprio ieri leggo di un papà alla ricerca della figlia rapita  e finita nel racket della prostituzione, che alla fine si risolve al meglio e la figlia viene liberata.
Il racconto è crudo e dettagliato, le parole della ragazza sono dure e realistiche... La mia reazione; ma che inferno c'è la fuori? In che schifo vivono migliaia di persone? C'è chi muore di stenti e di violenza, madri che uccidono i figli e figli che uccidono genitori, fame, miseria e brutture... e io mi limito a dire ma che inferno c'è la fuori...
Mi rendo conto di vivere nella mia isola felice, dove la mia sopravvivenza  è la mia priorità, dove mio marito e mio figlio sono il bene più prezioso e dove gli amici mi prendono il cuore e lo conquistano. Basta battaglie, basta rabbia, basta preoccupazioni... solo pace, condivisione e consapevolezza. Fuori l'inferno continua imperterrito a devastare il mondo, quel mondo che io ho chiuso fuori e non voglio nemmeno sentirlo...

Penso che se è vero quello a cui credo, questa  pausa di pace che mi son presa, nella prossima vita presenterà il conto. Io sarò quella violentata, denutrita e uccisa e dentro una casa, ci sarà chi ha chiuso la porta al mondo e di me non le importerà nulla, (ad essere sincera è già successo in questa vita, ma è stato solo un capitolo)... Quando sarà spero solo di ricordarmi che probabilmente questa vita  è un percorso e come tale  l'unico suo scopo è di percorrerlo...

http://www.pt-art.it/assets/images/girasole.jpg

2 commenti:

  1. Ciao cara Sara oggi come stai?ieri sera sono riuscita ad entrare nel tuo sito e ho trovato due Sara molto diverse tra loro, mi piacciono tutte e due una Sara che vive alla giornata e apprezza quello che la giornata le offre ,le difficoltà, e le gioie del suo mondo famigliare .
    L'altra Sara(che non conoscevo)ma che mi piace tanto,se posso dirti la mia modesta opinione è molto seria e riflessiva è una Sara che ha delle potenzialità per il suo domani devi solo credere in tè stessa vedrai che sarai soddisfatta della vita .ho visto le foto dei tuoi amori...
    Bellissimo Daigor piccolo e poi grande,
    ( l"amore della sua vita è sempre in primis la sua moto? )ora ti lascio ti mando un bacione buonanotte
    PR

    RispondiElimina
  2. Si, anche io mi ritrovo doppia... spero solo che una Sara non annulli l'altra ma si riescano a fondere un una Sara sola dove le due parti migliori di me si fondano assieme formando una persona migliore... quella a cui io aspiro!

    Grazie!

    RispondiElimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)