martedì 14 febbraio 2012

Emozioni in una valigia... lettera del mio Fanciullo Viaggiatore


Il giorno si avvicina e le emozioni son sempre più forti, belle e contrastanti...
Qua sotto riporto parte della scritto del mio Fanciullo Viaggiatore e due giorni dalla partenza. 
Grazie!

Quello che le valige non dicono.



Come è possibile racchiudere anni di vita in un qualcosa che puoi portare in un aereo!? Semplice, lasciare tutto a casa di parenti, amici e conoscenti e ti limiti ai vestiti!

Pensandoci bene, alla fine il nostro passato è dentro di noi, tutto quello che è accumulato in casa, in cassetti che l'ultima volta che li hai aperti risale al rinascimento, in un sottoscala polveroso che permette agli acari di farsi le vacanze a sciare sulla polvere depositata sui tuoi carissimi oggetti che non hai mai usato, ma ora che devi lasciarli ti piange il cuore.

Con lo svuotamento casa per ri-pitturare e il trasferimento preventivo in casa dei genitori, noti quanto ciarpame hai...e ti chiedi cosa di tutto quello sia il distintivo della tua vita.

Dal microonde alla lava-light, dai CD di Mozart a quelli di Gigi D'Agostino, dalla chitarra a Teddy, il pelouche che hai da tutta la vita, ma ciò che ti rappresenta non c'è, vedi solo inutilità, pezzi di plastica inerti che sembrano messi li solo per occupare spazio, alla fine ti ritrovi con una valigia, quattro stracci e un paio di effetti personali; dopo aver chiuso la valigia ti chiedi che fine ha fatto tutto il resto, tutte le cose a cui non potevi rinunciare fino a poco tempo prima, a tutto quello che sembrava darti la felicità.

Senso a tutto questo non lo trovo, è difficile capire lo sconforto nel capire che la vita che hai vissuto fin'ora si mette comodamente in un paio di decine di centimetri cubi; nella mia valigia di cose che sono mie, o meglio, fanno parte di me c'è ne sono tre:
Se vuoi saperne di più, continua a leggere qua...»

14 commenti:

  1. Più aumentano le cose vacue, più è consistente il nostro andare....
    Un sorriso

    RispondiElimina
  2. beh... forse è meglio non pensare che tutta la nostra vita potrebbe essere racchiusa in una valigia!!!

    RispondiElimina
  3. Sentendo le tue storie si rimane incantati, è fero che i nostri pensieri si possono trasformare in sogni e illusioni.
    Buona giornata cara Sara.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Strega, TheSweetColours e Tomaso... mi perdonerete se non ho capito i vostri commenti.. sarà tutto l'insieme di eventi.. ma davvero non ne ho capito il senso!
      Attendo illuminazione!

      Elimina
  4. Stupendo e reale ciò che ho letto.
    Ciao, Sara e buon san valentino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie fiorellino!
      Ormai per San Valentino sono arrivata tardi.. ma ti auguro un sereno fine settimana!
      Bacione
      :-)

      Elimina
  5. Ho commentato già di là, ma commento anche qui: mi sono commossa!
    E quel post mi ha dimostrato ancora una volta che tu, Sara, sei una persona splendida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu sei sempre tanto gentile con noi!
      Grazie stellina!!
      Ti abbraccio!
      :-)

      Elimina
  6. è un saggio tuo figlio: chissà da chi ha preso!!!

    Sto scherzando,ovviamente; so benissimo da chi ha preso...

    p.s. ti voglio bene, lo sai vero???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che lo so! Sentimento ricambiato!!
      Ti abbraccio forte!
      :-)

      Elimina
  7. Una bellissima lettera, qualche lacrima scende ma credo sia di gioia, di soddisfazione perchè fa capire di essere stati capaci di trasmettere ad un figlio la cosa più importante, cioè il proprio amore e la capacità di non vergognarsi dei sentimenti.
    Ciò ho recepito dallo scritto di tuo figlio, che ho letto per intero apprezzando anche il suo di blog. L'ho letto come se fosse stato mio figlio a scriverlo (mi scuserai Sara...) e ne sono stato felice.
    Grazie, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono felicemente commossa e un paio di lacrime quando l'ho letta son scese!
      Non pensavo che avesse questi sentimenti per cose legate al passato, che tra l'altro non è stato facile, ma con mia grande sorpresa il Fanciullo ha saputo carpirne i momenti belli!
      Lo amo davvero tanto, in questi giorni che è qua con noi glielo avrò detto non so quante volte... a sto punto mi sa che qualcosa gli rimarrà nei suoi giorni lontani!

      Non c'è bisogno di scusarsi.. son felice che le mie emozioni non siano solitarie!

      Ti abbraccio forte forte!
      :-)

      Elimina
  8. La zavorra è stata depositata...ora il viaggio inizia con l'Anima...
    un caro saluto al Tuo Figliolo ed un Abbraccio a Te..
    dandelìon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivo in ritardo cara dandy.. perdono!
      Un abbraccio a te.. quello tuo l'ho mandato al destinatario!
      Un bacio!

      Elimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)