mercoledì 28 novembre 2012

Mi sento a casa.... Wavel Heights


Baci e abbracci compiuti ci avviamo all'uscita, come esco e respiro l'aria australiana mi emoziono! Per la prima volta in vita mia, lontana da casa... mi sento a casa! Nei mie viaggi di vita ho sempre tenuto un piede fuori dalla porta... pronta per ripartire, qua invece no... ed è fantastico!

Saliamo in macchina e quello che mi sconvolge già da subito è la guida a sinistra (mica mi sono ancora abituata!)... è una follia, sembra sempre di essere fuori posto! Poi mi guardo in giro, è tutto ordinato, pulito, e rilassato! La cosa incredibile è che mi ricorda la parte bella del Brasile, strade larghe e palazzi bassi. Ma l'atmosfera è decisamente diversa... Gli australiani non sono così nervosi, anzi, non ho sentito un clacson e nessuna fretta!!

Ma lo spettacolo più bello sono le acacie in fiore... ce ne sono tantissime, una vera meraviglia per gli occhi!







Il Fanciullo gira da una strada all'altra, fino ad arrivare a casa!! Ed ecco che si affaccia la mia Dolce Vipera, al volo si fionda da noi, un abbraccione dei miei anche a lei.... La guardo meglio... santo cielo come è diventata bella, l'aria australiana le fa davvero bene!! Sono davvero felice di rivederla, mi sembra che lei lo sia altrettanto! (Bella la mia nuorina!) Me la sbaciucchio un poco e.... ecco che spunta Nabucodonosor (Nabu per gli amici)... ma quanto è bello sto cane!! (Detto da me che non sono una fanatica... è molto!)






Vuoto le valige, non ci va molto comunque son più le loro cose che le mie! Il tempo di un caffè e nonostante ci sentiamo un poco stanchi ci portano in un centro commerciale. La Dolcezza è felice di mostrarci i suoi luoghi. Mi rendo subito conto che qua è tutto strano, ti fanno pagare 18 dollari tre gelati e poi trovi magliette polo e jeans a 8/ 10 dollari, peperoni rossi a 7 dollari e quelli verdi 2 dollari! 

La Dolcezza mi porta nel suo negozio preferito, un negozio vintage... le commesse son vestite e truccate in perfetto stile anni '20! Ma che belle che sono! E' tutto in stile, oggetti, scarpe, borse e fermagli... sembra che si sia aperta una porta spaziotemporale, sono negli anni '20!

Si avvicina l'ora di pranzo e Serena a sorpresa ci ha prenotato il pranzo al ristorante dove lavora: il famoso Viale Canova di Clayfield, un ristorante gestito da Lorenzo Spezzamonte e Massimo Bortolazzo dove ho gustato il miglior cibo della mia vita! Viale Canova è un ristorante di altissimo livello dall'aspetto raffinato e un servizio impeccabile. Lorenzo ci ha servito cibi dai gusti ricercati e aspetto curato, in tutto e per tutto! Ora capisco perché hanno vinto tanti premi, meritatissimi fidatevi!

Dopo pranzo i ragazzi ci accompagnano a casa, Serena va al lavoro... e ci buttiamo nel letto stremati! Ovviamente a cena non mangiamo nulla, dopo tutto quel ben di Dio...

Chiacchieriamo col nostro fanciullo fino all'arrivo della Dolcezza, un bacio e tutti a nanna... una giornata piena, nel corpo e nello spirito!!

24 commenti:

  1. Penso di non avere mai visto un'acacia in fiore, è stupenda, che colori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I mie son stufi di sentirmi dire la stessa frase ogni volta: ma che belle che sono 'ste acacie!!!
      Io le avevo viste in RD ma non era così tante... qua ce ne son tantissime!!
      Hai ragione Titti.. sono stupende!
      :-)
      Grazie della vista!! Un bacione grande!!

      Elimina
  2. Cara Sara, sono incantato da questo tuo post le foto e tutto il resto che ci hai raccontato sembra un sogna da favola... Sono felice per te! Aggiungo, che un po ti invidio:)) spero che quel tempo che rimani sia il ricordo che porterai nel cuore.
    Un abbraccio forte e sentito con il cuore.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra mesi saranno duri da dimenticare... sto entrando talmente nella routine che non è una vacanza ma vita vera!!

      Ti ringrazio caro Tom!!
      Un abbraccio!!
      :-)

      Elimina
  3. Bellissimo il tuo racconto, la casa, i fiori, e tutto quanto... Siete tutti così sereni... Scappo in Australia anch'ioooooo. Bacioni a tutta la famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si.. serenità è l'aria che si respira qua... mai averi pensato sai!?
      Scappa scappa che io ti vengo a prendere!!

      Un bacione a te!!
      :-)

      Elimina
  4. Mi fai quasi diventar un sentimentalone. :-)
    Un abbraccio acacioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ommiodio... sentimentale Mark? Il potere del''Australia!! ;-)

      Un abbraccio multicolor a te!!
      :-)

      Elimina
  5. Sembra di stare lì con te.
    Racconti molto bene e le foto sono bellissime.
    Poi, quando torni, farai un resoconto super dettagliato nel tuo stile. Vero?????
    Mi piacerebbe sapere come si è sistemato tuo figlio e la moglie e come va il lavoro quanto si guadagna come sono i servizi pubblici (ospedali scuole etc.)...
    Un abbraccio.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se aspetti che ritorno per il resoconto... non ti passa più, rimango fino al 10 febbraio... Ma il resoconto te lo posso fare da qua! Avevo pensato di farne uno appena... torno in me (ci riuscirò prima o poi)!!

      Un abbraccio a te!!
      :-)

      Elimina
  6. non è che ci sarebbe un lavoretto anche per me da quelle parti???
    Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena ne trovo uno ti faccio sapere!!
      Un abbraccio a te e grazie!!
      :-)

      Elimina
  7. Ottimo, è bello ambientarsi subito in un Paese così lontano. Poi adesso mentre qua sta arrivando l'inverno, lì sta arrivando l'estate, che bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, qua è primavera inoltrata e fa caldo... tanto! Menomale che le sera si sta freschi e si dorme bene... per ora!
      Siamo ancora un po' persi... mannaggia a me che non so l'inglese!! Lo spagnolo e il portoghese aiutano poco!!

      Grazie e a presto!
      :-)

      Elimina
  8. I tuoi racconti sono stupendi! sono rimasta incantata da quei fiori rossi, che meraviglia!
    Ciao, dolce Sara, grazie per le visite che mi fai e l'incoraggiamento!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci mancherebbe Fiorellino.. una parole di incoraggiamento ad un'amica non deve mai mancare!
      Quei fiori sono un incanto davvero.. oggi ho visto una pianta che aveva i rami piegati tanto era carica!!

      Un abbraccio a te e grazie!
      :-)

      Elimina
  9. Le foto... come sempre fantastiche.... i tuoi racconti invece sono così descrittivi che sembra quasi di essere li con voi..... buon proseguimento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola!! Sempre tanto cara!!
      Un abbraccio grande!
      :-)

      Elimina
  10. Cara Sara è bello leggerti e sentire la tua felicita'nel riabbracciare i tuoi cari fanciulli,bellissime foto, ti seguiro'nel raccontarci la tua permanenza Australiana.
    Un grande abbraccio nonna di Sara gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nonna Gianna!! Son contenta di averti con me.. giuro!!

      Un abbraccio enorme anche da Daigor!
      :-)
      A presto!

      Elimina
  11. Ne ero sicuro : nulla al mondo ti avrebbe potuto trattenere dal viaggio nella stupenda Australia.
    Post bellissimo,un saluto, Costantino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora nessuna sorpresa per te? ;-)

      Era inevitabile.. come potevo starmene lontana?

      Grazie amico, una abbraccio!!
      :-)

      Elimina
  12. Eccomi qui a leggere la seconda puntata del tuo racconto di viaggio. L'entusiasmo che ti anima è davvero travolgente e fa desiderare di essere lì con te. Le foto sono una palese testimonianza di quanto ci racconti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Krilù, sempre tanto gentile!! Felice di trovarti qua!
      Un abbraccio grande!
      :-)

      Elimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)