lunedì 20 maggio 2013

Viaggio con me... emmenomale che l'universo ascolta...grazie!!


Come sempre quando c'è la premessa vuol dire che sarà un post su di me e sul mio cammino, siete  avvisati... se qualcuno l'argomento viene a noia... non ha che da passare oltre, della serie: non aprite quella porta!! :-)

Ciao bella gente, sia che vi fermiate o meno vi auguro un felice cammino!
A presto!!


E' dicembre del 2009, mio figlio qualche mese prima ha fatto quel famoso incidente. Il mio Tomo visto il grande stress accumulato nei giorni passati, decide di regalarmi un capodanno a Roma, lui è l'autista e io un semplice passeggero.
In quei giorni ho modo di conoscere una ragazza che è l'accompagnatrice del gruppo e conoscendomi scopre le mie attitudini ai rapporti con la gente, promettendomi al suo rientro un lavoro nell'agenzia dove lei lavora.
I mesi passano e ad aprile ho un colloquio con la titolare e sembra che io sia dentro! Infatti a maggio mi chiamano per dirmi che i primi di giugno farò il mio primo viaggio come accompagnatrice per Medjugorie... Fantastico penso... va proprio come io volevo che andasse! Farò il lavoro che ho sempre sognato; stare con la gente e viaggiare! Ora devo solo aspettare che mi chiamino per darmi le direttive.

Una settimana prima della partenza la ragazza mia chiama ma invece di dirmi che devo partire col tal gruppo mi dice che le spiace tanto ma hanno deciso di prendere un'altra...
Be', ci rimango male, eccome! Mi arrabbio e strepito. La parola giusta è che mi incazzo come una iena, invesco contro il mondo e contro lei! Era la mia occasione, inoltre c'era anche il ritorno economico che, avendo 42 anni, è difficile da reperire!

Così incazzosa mi metto a mandare curriculum in giro per l'italia con rabbia crescente. Qualcuno mi dice di portar pazienza, che se si chiude una porta solitamente si apre un portone... Infatti un bel giorno mi chiama un agenzia di prestigio per un colloquio, (mi dico che è questo il MIO portone!), sono preparata, ma anche qua fallisco miseramente... poco importa che conosca due lingue e mi sappia muovere, la presenza fisica è la cosa più importante e la mia è probabilmente troppo ingombrante!

Torno a casa delusa e demoralizzata e  subisco  le mie giornate in queste condizioni... Un giorno però dopo tanta rabbia e frustrazione decido di mollare... ma sì, d'altronde si vede che quella non è la mia strada!
Sempre quel qualcuno mi dice che se mi arrendo fallisco, che se la cosa la voglio davvero devo combattere senza risparmiarmi, che se davvero voglio qualcosa mi spacco e spacco il mondo per riuscire nell'intento!
Ha ragione, penso io, ma che ne so di quello che desidero veramente? Lo so, sembra assurdo, siamo così sicuri di quello che volgiamo... ma siamo davvero così sicuri?

Per un po' ho pensato che fosse davvero così; se una cosa la vuoi, poco importa il sacrificio, ti adoperi e lo fai... ma c'era sempre quella vocina dentro di me che mi diceva di desistere...

Così con la coda del fallimento nelle gambe ritorno a fare la casalinga, un ruolo che , sempre quel qualcun altro, ritene una perdita di tempo... Riprendo le mie letture, apprendo l'arte della meditazione, conosco gente nuova, non molta ma quella necessaria. I miei giorni passano con tranquilla  soddisfazione ma col forte dubbio che sia tempo perso... son talmente lontana dalla meta! 

La strada mi si delinea davanti con una nebbia fitta e io per scacciarla mi ributto in forum dove l'incazzatura è all'ordine del giorno. Basta un nulla che mi arrabbio, sfogo la mia energia in cose stupide, come lo sport, la politica e religione. Se non trovo l'appiglio me lo cerco, qualsiasi cosa pur di arrabbiarmi! 
Ma un giorno, senza che me ne accorgessi,  le letture, i film e le parole che raccolgo in giro, nonostante  all'inizio sembra non sembra abbiano presa, nel mio inconscio incominciano a lavorare  e... sì, qualcosa rimane e qualcosa finalmente cambia.

Nella vita reale conosco Gianna che è la mia testimone nonché la mia memoria, quella che mi mostra con la sua luce gli angoli bui della mia esistenza e mi ricorda quello che son stata, dimostrandomi ogni volta  il cambiamento che non vedo.
Nella vita virtuale incontro tanti angeli che attingono da me la luce che, senza averne ancora  conoscenza,  emano, e la loro gratitudine mi riempie lo spirito di felicità e gratitudine. 
E ancora, in questo mondo troppo sottovalutato, incontro Francesca che da finalmente le risposte alle mie domande, che mi consiglia tecniche, video, libri e mi avvicina alla vita spirituale come pochi in questa mia vita...

Oggi, dopo anni da quell'evento che mi ha fatto tanto infuriare, capisco che quella porta chiusa mi ha impedito di intraprendere quello che pensavo fosse il mio più grande desiderio, è vero, ma mi ha donato il tempo per apprendere quanto ho appeso su di me, sul mondo spirituale, su cose che pensavo impossibili. 
Oggi mi son ritrovata a piangere di felicità ringraziando quel Dio che mi ha vista incazzata per quanto non mi aveva dato. Avrei potuto rimarne ferma alla realizzazione di quel desiderio, passando giorni, mesi e magari anni a far telefonate e colloqui, e magari sarei anche riuscita nell'intento! Sì, magari sarei diventata un'accompagnatrice, magari avrei visto la realizzazione di un sogno... 
Ma poi penso a quanto avrei perso... se penso alla gioia provata oggi...mio Dio... fare l'accompagnatrice mi avrebbe sicuramente reso felice... ma quanto avrei perso in apprendimento? Quell'apprendimento che non permette distrazioni, interferenze e intromissioni. Questo apprendimento chiede silenzio e solitudine e io di questo ne ho avuto in abbondanza!


Oggi mi sento colma d'amore, di gratitudine e di letizia! Nelle mie lacrime ho detto grazie un infinità di volte, ridendo e piangendo ho sentito la grazia di Dio dentro di me... 
Non so se esista una parola più alta e sublime di grazie... se ci fosse vorrei saperla perchè per come mi sento oggi un semplice grazie mi sembra davvero riduttivo!


Ma nel frattempo, nell'attesa di subliminale tal parola... grazie grazie grazie, semplicemente grazie!!




8 commenti:

  1. Ciao Sara sono contenta per te, hai sublimato la tua tristezza iniziale per il tuo sogno perso in altro che ti sta dando tanta soddisfazione, la vita non va come desideriamo, qualcuno diceva che a volte i nostri sogni e' meglio che non si realizzino, perche' ci sono altri progetti che ci aspettano probabilmente, la vita ha piu' fantasia di noi ci soprende sempre con qualcosa, meglio se in positivo come nel tuo caso, ciao grazie buona serata rosa a presto.))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa!
      Vero, infatti quello che amo dire è che il destino ha più fantasia di noi!
      Emmenomale!! Ho solo capito che bisogna avere tanta pazienza, alla fine i perchè ci sono, basta restare vigili e positivi!

      Ho conosciuto qualcuno che, addirittura, ha preso la sua malattia con una pace e un accettazione tele da lasciarmi sbalordita! probabilmente tutto questo deve farmi capire qualcosa mi ha detto... quante cose devo ancora apprendere!!

      Grazie delle tue parole e per la tua presenza!
      Un abbraccio!
      :-)

      Elimina
  2. Cara Sara, come è possibile non fermarsi qui da te!!!
    qui troviamo di tutto!!! Tristezza, allegria, e sempre alla fice ce un sorr9iso per tutti. Continua cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah Tomaso sei un GRANDE!!
      Si, qua c'è di tutto.. infatti ci sono io e la mia vita che come la vita di tutti ci sono alti e bassi.. l'unica differenza è che io la racconto!
      Sì, il sorriso non manca mai.. almeno quello non costa nulla e fa bene al cuore!
      Ogni tanto, lo ammetto, mi verrebbe voglia di mollarlo questo blog, poi arrivano le persone come te che mi fanno capire che devo continuare, e questo mi rende tanto felice!!

      Un abbraccio stretto a te caro amico mio!!
      :-)

      Elimina
  3. Fermarsi nel tuo blog è come farmarsi a casa di un'amica per un caffè...

    Luce e Amore!!!

    Grazie, Grazie, Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bello quello che mi scrivi... grazie!!
      Come ho detto a Tomaso, a volte tenere il blog mi pesa... vorrei scrivere tanto ma poi non so mai come viene colto...
      Poi capitano post come questi che hanno un sacco di visualizzazioni e scopro che quello che ho scritto è andato dritto al cuore di qualcuno.. allora mi dico che devo continuare a farlo... questa esperienza e questo post mi ha portato tanta gioia... è stato un piacere condividerla davanti ad una tazza di caffè!!

      Un abbraccio di luce a te dolce Amica!
      Grazie grazie grazie!!
      :-)

      Elimina
  4. E' capitato anche a me di desiderare un qualcosa che non ho avuto per poi scoprire che era giusto così perchè non era il mio bene (ma io lo credevo). passato del tempo, mi sono guardata indietro e ho capito tutto...c'era di meglio...
    Buona giornata, Sara, ti voglio bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vita cara Fiorellino, è una bellissima sorpresa.. ma solo se lo vediamo.. e tu sei tanto attenta, come poteva sfuggirti!!
      Grazie delle tue parole, sempre molto toccanti!
      Ti voglio bene anche io.. tanto!!
      Un abbraccio e un bacio luminoso!
      :-)

      Elimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)