lunedì 29 luglio 2013

BASTA!!! Quando il troppo è davvero troppo!!







Napolitano, inaccettabile sciagura - "Questa inaccettabile sciagura richiama tutti, istituzioni e cittadini, ad un più tenace impegno per la sicurezza stradale e impone ogni iniziativa utile a ridurre i fattori di rischio". 

Si, sarebbe una bellissima cosa, anzi, FANTASTICA! Quando iniziamo?

Io sono la moglie di un autista di pullman ed è davvero difficile sopportare e andare oltre di fronte a certe cose! Si dice che se c'è un colpevole che quello paghi! Già.. ma chi è il colpevole? Chi vuoi che sia... l'Autista!
Già, perchè forse nessuno lo sa ma ci sono datori di lavoro che del loro autista e di chi c'è sopra se ne fregano altamente, anche quando lo stesso sfora le ore di disponibilità e di guida (9 di guida e 15 di disponibilità!) Perché sì, i colpevoli per eccellenza sono gli stessi che si lamentano quando tocca guidare per 18 e arrivare a 23 di disponibilità, eccome se ne lamentano! E poi che succede? Succede che quando lo fanno gli vien risposto che: "se non ti va bene prego, la porta è aperta! Fuori tu dentro un altro!"
E allora cosa si fa? Si fa abuso di bibite energetiche per poter stare svegli... sì, perchè nessun autista vuole andare fuori strada rischiando di far male ad altri oltre che a se stessi! Questo ve lo posso garantire!

Si cercano le responsabilità dell'autista dice la spiker al tg... certo, magari lui o un altro era stanco, magari aveva sonno magari era tardissimo ed era dal mattino che era alla guida! 
Magari, lui o un altro, quando ha chiesto a che ora partiamo gli si è risposto: Ma noi abbiamo pagato fino alla 22,00 ! E magari sempre lui o sempre un altro è dalle 5,00 che è in piedi! Si fanno poi le 2/3 di notte e magari si pretende che lui o un altro li si porti sotto casa!

Inoltre anche le agenzie di viaggio ci si mettono, proprio loro che dovrebbero tener conto di questo! 
E' inutile proporre; 
-Partenza alle 6,15, 
-Colazione lungo il percorso, 
-Visita al Talmonumento, 
-Pranzo, 
-Visita a Quellatromonumento, 
-Cena,
-Arrivo a destinazione previsto per le 22... 
Ma io dico.. li fanno i calcoli? Se uno parte alle 6 e arriva a destinazione alle 22 e poi deve andare al deposito che a volte è lontano più di un ora... quante ore sono? 18!! Diciotto ore che uno è in ballo... e porta 50 persone, mica scatole di tonno!!

Ora si sono inventati quello del secondo autista... si bello, bellissimo! Peccato che tutti e due si devono alzare alle 3 di notte e a turno guidare per 24 ore! Agenzie care, sapete che per un autista dormire sui sedili di un  pullman è difficile e se ci riesce dorme male e se dorme male non riposa? Ma no, voi vi limitate ad applicare la legge, così facendo vi scaricate la coscienza.. tanto gli autisti son macchine, tanto guidano a turno... mica si stancano, nooo! Perché però quando li mandate in Germania e dintorni invece fate le cose per benino? Sarà che all'estero son più severi? 

Io e come tanti come me vorremmo che ci fossero più controlli. Non dico che tutti gli autisti siano perfetti così come i datori di lavoro... ma visto che è così, perchè la polizia stradale non inizia a fare più controlli? E quando trovano delle irregolarità sulle ore di guida la multa, non fatela all'autista (mica ha chiesto lui di guidare 15 ore anziché nove) ma all'azienda, o chi per lei, visto che è proprio la stessa che organizza i giri!

Ecco che poi succedono i disastri, e che disastri! 39 morti!! No, non è possibile!Non ora e non in questa epoca di tecnologia dove tutto viene registrato!

Vi giuro che mi spiace infinitamente per i parenti dell'autista, quando ho sentito la notizia mi son sentita morire... ma non oso immaginare se lui fosse rimasto in vita! Come si sopravvive ad un senso di colpa simile?  Vi ricordate Non ci crederete ma anche l'autista è un uomo? Ecco, li era in versione comica, se la leggerete dopo questa notizia... penso che non farà ridere nessuno!

Sempre io... oggi un po' meno contenta...

7 commenti:

  1. Infatti secondo me la colpa non è dell'autista.
    Forse nemmeno ci sono colpe nette, in questo caso (come invece ce ne sono nel caso del treno spagnolo).

    Comunque in Italia, come sempre, prima si attende la tragedia e poi si fa prevenzione...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ovvio che non tutti gli autisti sono angeli.. c'è chi beve a tavola, chi fa uso di stupefacenti.. ma c'è anche chi non lo fa... Ma è quello che sta dietro che non va! Hai detto bene, "in Italia, come sempre, prima si attende la tragedia e poi si fa prevenzione..." Sì, ci deve sempre scappare il morto e che poi.." E tu pensi che cambi qualcosa? magari si fermeranno un paio di pullman in più, ma non è questa la prevenzione!
      In questa agenzia dove lavora mio marito non è così, ma tu dovevi vedere dove lavorava prima! Più volte è arrivato a superare 26 ore di disponibilità! Mi chiedo come possa essere andata così bene! Lui se ne andato, ha lasciato un posto con contratto indeterminato per uno a termine... la vita è preziosa, la sua e quella di chi porta a spasso!
      Scusa la pappardella ma sapessi come mi fa stare mele questa cosa! Povera gente! :-(

      Elimina
  2. Cara Sara, pure io ho fatto l'autista di mezzi pesanti, di questo ne avrei molto da dire!!! solo che le istituzioni non fanno niente contro quelle ditte di trasporto che sfruttano al massimo quei poveri autisti. Qui da noi eravamo controlla ti e se non ti fermavi a fare la pausa dopo 3 ore di guida cera la muta che ti arrivava, anche un mese dopo quando controllando la grafica del tachimetro vedevano che non eri fermato. le ditte erano sempre sotto controllo. Credo che certe cose dovrebbero copiare dalla piccola Svizzera.
    Scusa ma non potevo farne a meno di rispondere in questo modo.
    Buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. ciao Sara, sono rimasta sconvolta anch'io a questa notizia, secondo me hai ragione, tante volte le disgrazie succedono perche' si vuole risparmiare, facendo i furbi, vedi le case quando c'e' stato il terremoto, non idonee o perche' si sfruttano i lavoratori con orari improponibili o nei cantieri senza le dovute sicurezze, se c'e' una prevenzione alla base tante disgrazie non ci sarebbero, ciao grazie un abbraccio rosa, buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  4. Sai che gli incidenti mi mettono in crisi... Come non rimanere sconvolti da quello che è successo? e l'altro giorno il treno con quel ragazzo italiano. Condivido tutto quello che hai scritto, perchè ti sfruttano più che possono... e poi di chi è la colpa? Pagano sempre i più "piccoli"... Ciao Sara, a presto.

    RispondiElimina
  5. Hai perfettamente ragione Sara mia, è allucinante il peso delle ore che un autista tiene sul groppone, soprattutto nei viaggi organizzati dove è tutto programmato in orari frenetici e scelte spesso poco opportune...
    Io che uso molto questo mezzo per ragioni soprattutto di lavoro, ho sempre il massimo rispetto e ammirazione per gli autisti e ho sempre sostenuto che la prima persona a cui si deve amicizia quando si sale su di un pulman , sono proprio loro...
    Ti sono vicina Sarina mia!:::)))

    RispondiElimina
  6. Perdonatemi se non son tornata più a risposndere... ma questa storia mi ha fatto incazzare.. e di brutto! E come sempre quando mi incazzo tendo a rimuovere.. ho rimosso dal cervello anche questo, perdono!!
    Avete ragione tutti.. e chi paga sono i soliti!
    Tomo mi dice sempre che anche i clienti hanno le loro colpe; quando vedono che arriva un pullman vecchio, dovrebbero rifiutarsi di salire, quando le agenzie promettono Bus GT (gran turismo) dovrebbero fornire pullman decenti e non affidarsi ad autoservizi che hanno sì i prezzi bassi, ma anche pullman scassati!

    E allora prendiamoci la responsabilità della nostra vita, e iniziamo a dire : io li non salgo!! Se si fa tutti insieme le cose cambiano!

    Un saluto a tutti voi e grazie dell'appoggio!!
    :-)

    RispondiElimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)