lunedì 29 dicembre 2014

Hanno cercato di farmi credere che.... pensieri che tornano!

Da quando sono nata hanno cercato di farmi credere ad un sacco di cose...
Hanno cercato di farmi credere all'inizio del mondo con Adamo ed Eva, due esseri sprovveduti che avendo disubbidito vengono scacciati dell'eden... Hanno cercato di farmi credere ad un Dio cattivo, vendicativo e di parte. Solo supplicandolo nel modo giusto avrei avuto i suoi favori, solo pagando delle preghiere avrei ottenuto uno sconto di pena all'inferno. Credere ad un Dio che punisce i bambini per colpa degli uomini. Che arma le mani a persone piene di odio e ordina di uccidere in nome Suo.

Hanno cercato di farmi credere che solo se sei cattivo avrai successo, che è meglio essere temuto che amato, che la bontà non paga e il perdono è segno di debolezza.

Hanno cercato di farmi credere che quando vieni aiutato devi pagare, a volte cifre fisse a volte a donazione e che solo chi paga darà il giusto valore all'aiuto ricevuto. L'ho fatto, ho pagato la cifra che mi è stata chiesta, quella era la regola prima che iniziassi e ho fatto ciò che mi è stato chiesto, (anche se da parte mia quando ho dato una mano nulla ho chiesto mai nulla)... mi sembrava così strano! Ho sempre trovato disarmonico parlare di spiritualità pagandola col denaro... sopratutto se mi veniva richiesto al momento dell'accordo...

Hanno cercato di farmi credere che l'umanità fa schifo, che nessuno fa nulla per nulla, che siam tutti imbroglioni e che nessuno è così fesso da fare per semplice gratitudine...

Ma io non ci ho mai creduto e ho continuato a cercare! Non mi sono mai arresa a frasi fatte, al semplice fatto che tutti la pensano così, ho cercato persone come me. Non ho mai creduto al fatto che la tv mostra solo brutte notizie, io sono andata a cercare anche quelle belle! Non ho mai creduto che nessuno fa nulla per nulla, se lo faccio io, sicuramente ce ne sono altre! Ho letto, ho cercato, spulciato e mai arresa!

Poi però un giorno mi imbatto in persone che hanno avuto le mie perplessità e come me non hanno mai smesso di cercare!

Ma questa storia la racconto la prossima volta!

venerdì 19 dicembre 2014

Con gli occhi del turista!


Mi avevano avvisato e io non ci credevo... e invece... Già.. ero stata avvisata che mi sarebbe tornata la voglia di questo spazio ma io sicura di quella che sono, ( che invece ho scoperto di non essere sicura di nulla) pensavo che non sarebbe mai arrivata... eccomi qua di nuovo!
In questi mesi ho scritto in un altro spazio un pochetto più privato... erano pensieri che scaturivano dal mio essere e forse per paura del giudizio altrui non ho voluto condividerli, (lo so, ero ancora ferma li) Ma ora basta, bando all'orgoglio e ammettendo di essermi sbagliata è arrivata l'ora per me di rimettermi in gioco, anche con le parole! (E non solo!)
Premessa fatta, ora vado avanti!

Ok, sono in Brasile da due settimane, allo stesso posto dello scorso anno. 
Come sempre appena arrivata mi prende il panico... non so da dove arrivi ma appena io mi inserisco in un contesto nuovo, il senso di per sempre mi fa venire le palpitazioni! So che il per sempre riguardo a questo posto è talmente remoto, anche solo per il fatto che tre mesi ritorno in Italia... ma non so cosa succeda alla mia piccola mente malata,  sta di fatto che è così... 
Forse questo mio impanicamento scaturisce dalla mia smania di perdere il controllo! Già il controllo non posso averlo su di me... figuriamoci su un paese dove sono ospite! Allora mi son data un compito!

Ieri ero in giro col Tomo e siam passati in un punto dove la strada è affiancata da negozi turistici... li avevo visti anche lo scorso anno, ma ci vedevo solo un'accozzaglia di oggetti senza senso e la criticona che era in me li aveva messi nella categoria kitsch... Ieri invece son riuscita a vederli con gli occhi del turista; li ho trovati pittoreschi e originali! E allora mi son detta: perchè non mi impegno a vedere tutto con gli occhi del turista? Ovunque io mi trovi, a casa, nei dintorni o dall'altro capo del mondo... invece di guardare la pulce che si rilassa nuotando nell'uovo,  mi impegnassi di più a vedere il TUTTO con la meraviglia e lo stupore di un turista? Perché no mi sono risposta! E allora via, da oggi un nuovo compito che mi aiuti a disciplinare questa mia mente ballerina e una volta fatto, riuscire a godermi tutto quanto la vita mi offre; meraviglia, stupore e vita!

Un sorriso e.. thcau!!
^_^