venerdì 23 gennaio 2015

Le tante paure... o anche una sola!


In questi giorni sto riflettendo sulla paura... questa emozione così paurosa che ci blocca ad ogni piccolo passo!
Il dizionario sintetizza questo sentimento in poche parole: Stato emotivo consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia di fronte a un pericolo reale o immaginario o dinanzi a cosa o a fatto che sia o si creda dannoso... ma quanto altro c'è dietro ad una paura?


Le paure son tantissime, ma io non voglio parlare di fobie o attacchi di panico... no, io vorrei approfondire il discorso nella nostra quotidianità.
Non ho ne capacità filosofica e tanto meno psicologica per affrontare un così vasto argomento, ma ho una grande esperienza che, anche per una mia maggior comprensione, vorrei condividere con chi avesse voglia di leggere qualcosa a riguardo. 

Potrei citare un sacco di frasi fatte o citazioni di persone che ne sanno sicuramente più di me, ma non lo farò... il web da già un sacco di materiale sarebbe come ripetere a pappagallo cose già lette.

Da quel che sento, leggo e vivo le paure son tantissime, ma quella che frega di più, secondo me, è il senso di colpa. Ma il senso di colpa non è una paura mi diranno i più... Per me invece lo è!
La paura di deludere le aspettative altrui, la paura che qualcuno ci rimanga male, la paura che qualcuno possa soffrire per colpa nostra e via discorrendo. Ok, ma perchè siamo arrivati a questi sensi di colpa che ci paralizzano? Forse perchè fin da piccoli ci hanno detto che gli altri arrivano prima di noi? Forse perchè qualcuno ha detto che la sofferenza la dobbiamo dedicare a qualcuno superiore a noi? O forse perchè ci dobbiamo dedicare agli altri anche se non ci interessa e nemmeno ci piace? Ovviamente non sto parlando di abbandonare un genitore malato solo perchè quella volta volevamo andare a fare pilates... ma di smettere di voler compiacere tutti solo per sentirsi importanti per qualcuno.


Anni fa ho iniziato a leggere un libro di Osho; Con te e senza di te. Ecco, questo libro per me è il fondamento su cui dovrebbe appoggiarsi il nostro vivere. Si, perchè tra le tante paure c'è anche quella di stare da soli, e questo atteggiamento farà si che daremo colpa agli altri della nostra solitudine.
Per smettere di avere questa paura bisogna arrivare a bastarsi, arrivare ad amare noi stessi sopra tutto (sopra tutto e non sopratutto, già, perchè noi dobbiamo essere sopra a qualsiasi cosa). Noi dobbiamo essere la persona più importante del nostro mondo  convincendoci che nel nostro mondo ci viviamo solo noi!
Immagino già che qualcuno penserà che la faccio facile.. no, non è per niente facile, ma bisogna volerlo e quando si vuole a sufficienza, applicarsi e disciplinare la nostra mente a quello che è più importante per noi! 
Insomma, bisogna imparare a dire di no, innanzitutto a noi quando cadiamo in preda alla nostra mente, e poi anche a chi ci sta intorno. Per esempio: se un giorno succede che un amica o amico vi chiama per un caffè e voi avevate in programma di stare a coccolarvi sul divano a mangiare popcorn con la nutella dite: guarda, questa sera non ho voglia di uscire... facciamo un'altra volta? Il fatto che chi vi ha chiamato potrebbe rimanerci male, non è un problema vostro, in virtù del fatto che prima di tutto c'è il vostro benessere.
Ma immaginate lo scenario di voi che uscite di malavoglia: ma porca la pupatta che palle, non ho voglia, e questo che fa, chiama per raccontarmi del foruncolo che ha sul naso e di come il mondo la trovi brutta... che palle che palle che palle! Non pensate che chi vi ha chiamato noterà che non ci siete con la testa? Dite di no perchè troppo preso dal suo foruncolo? Ok, allora se è così disattento non merita ne la vostra presenza ne vostra vostra attenzione, e sicuramente al vostro no avrà già un altro numero da chiamare!


Ecco, è in queste piccole cose che bisogna iniziare... prima un conoscente, poi all'amico, poi alla famiglia per concludere con chi amate di più in assoluto! Vi posso garantire che se vi amano davvero accetteranno i vostri no e  apprezzeranno l'amore che avete per voi stessi... Sì, perchè quando avrete tutto questo amor per voi stessi, la paura delle vostre azione se ne andrà come nuvole nel vento, ma sopratutto inizierete ad espanderlo fuori di voi creando un'armonia portando la pace ovunque andrete!

Ovviamente tutto questo è... secondo me!
^_^

8 commenti:

  1. Un po' di sano egoismo, che fa star bene per primi a noi stessi, e poi può portare vantaggi a chi ci sta intorno^^
    W i no :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. secondo me....HAI RAGIONE da vendere!!
    sono ste cavolo di paure che ho io (o meglio, che avevo) perchè ogni giorno che passa imparo a volermi sempre più bene!
    Ti abbraccio, Saretta, buon w,e,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è iniziare... certo capita di cadere ma ci si rialza sempre!!
      Un abbraccio a te e grazie!!
      ^_^

      Elimina
  3. E' da tanto che non scrivo qui da te. Ma se si parla di PAURA allora..... sai che arrivo subito. Paura soprattutto della solitudine e delle malattie; comunque tutto quello che hai scritto è vero, iniziando dalle piccole cose, e soprattutto volersi più bene. Ci sto lavorando. Ciao Sara, a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene Ale son contenta... allora non mi resta che augurarti buon lavoro!!
      Bacio!
      ^_^

      Elimina
  4. Ciao Sara, ti ricordi ancora di me? Superando "la paura" ho pensato di passare a lasciarti un saluto.
    con affetto, sempre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Wiska... e come potrei essermi dimenticata??
      Sono contenta della tua visita... e tu come stai??
      Ti abbraccio setto! !

      Elimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)