martedì 31 marzo 2015

Veritas vos liberat VS Divide et impera...


Veritas vos liberat! Si dice che l'abbia pronunciata Gesù nel Vangelo di Giovanni... Già... Conoscerete la verità e la verità vi farà liberi... ma di quale verità dovremmo riuscire a comprendere? Abbastanza difficile ai giorni nostri quando l'unico scopo è quello di metterci l'uno contro l'altro.
Sarò sincera... ultimamente mi piace curiosare cosa gira in rete e in queste infinite battaglie... beh, io sorrido e a volte rido anche di gusto.
Cosa ci sarà mai da sorridere direte voi? Dai, non è difficile quando ci si pone come spettatori che si limitano ad osservare i fatti come fossero una parodia!

Giorni fa per caso mi son trovata a leggere una notizia che difende due stilisti sulla libertà di espressione dove secondo loro la famiglia dev'essere tradizionale, che ovviamente si contrappone con chi vuole l'adozione da parte dei gay. Ma contro tutti e due si trova anche chi dice che i gay dovrebbero essere messi al rogo motivando la loro rabbia dietro a un Dio che li considera un errore...
La cosa che mi lascia perplessa è che quelli son gli stessi che vorrebbero al rogo anche chi continua a mangiare carne perchè la vita di chiunque (?) è sacra! Così vedo i vegani che se la prendono coi vegetariani perchè mangiano i derivati animali lasciando così uno sfruttamento infinito ai danni di queste povere bestie... (e ovviamente dovrebbero morire anche loro, i vegetariani intendo) sempre in virtù che la vita di chiunque è sacra.

Ovviamente nella discussione non possono mancare quelli che la carne vogliono continuare a mangiarla  si scazzano perchè ora inizia la pasqua e inizieranno tutti a rompere perchè sanno già che non faranno che girare immagini di poveri agnellini che vorrebbero continuare a vivere (e come dagli torto ;-)).
Ci sono anche discussioni su come bere la birra... c'è chi la preferisce light che si tira l'ira di chi dice che la sola vera birra è quella scura, dividendosi tra rossa e bionda! (Io la bevo con la gassososa non vogliatemene vi prego!)
Ma come dimenticare che ci sono quelli che odiano la pasqua, il natale san valentino e la festa della donna e si scazzano (n'atra volta) con chi invece sguazza in spogliarelli, cuoricini, uova e alberi di natale e che rivendicano il diritto di farlo contestando a loro volta chi lo detesta, chiedendosi come si possa essere così aridi e insipidi (giuro ho trovato questa espressione) a non trovare bello festeggiare anche la sagra della salciccia!
Non mi dimentico nemmeno degli animalisti che sopprimerebbero chi non ha piacere ad avere il gatto (non suo) scorrazzare sulle proprie lenzuola facendoci sopra il suo bisognino e vorrebbe solo che il micio in questione restasse a casa sua. Lo stesso (l'umano) impiccherebbe volentieri chi ha in casa più bestie che umani asserendo che la scelta di preferire gli animali renda animali gli stessi.
Se poi si parla di politica ecco che si scatenano delle guerre che nemmeno la famiglia più salda esce senza vittime. E lo stesso vale per il calcio... ogni bandiera diversa scatena degli epiteti che anche io mi vergogno a scrivere!
Ah, mi dimenticavo di quelli che vedono complotti ovunque che discutono con quelli che non vendono nulla, per non parlare delle eterne discussioni (dal 1995) sul fatto che esitano o meno scie chimiche! Insomma, tutti contro tutti!

Ed è per questo che vedendo tutte queste discussioni mi  fa davvero pensare che divide et impera sia davvero sia più importante che veritas vos liberat: riempire le persone di svariati motivi di discussione per fare in modo che nessuno pensi ad altro e non capisca più nulla, in modo che il mondo vada esattamente come qualcuno, là sopra, voglia. (Ovviamente non so parlando di Dio)

E allora quel è la verità?  Onestamente non lo so. So solo che ognuno deve fare della sua vita quel che vuole, se vuol bere aranciata e birra, andare a messa o fare il saluto al sole, sposare uno dello stesso sesso e festeggiare tutte le sagre della salsiccia che vuole... ma che lo faccia, a me sinceramente poco importa, tanto più che più rifuggo discussioni che portano solo ad un infinitissimo nulla.
L'unica cosa importante per me è che con la richiesta di libertà non venga a ledere quella di altri e sopratutto non venga mai a mancare il rispetto, il resto son solo tante parole che girano... ovviamente secondo me!


6 commenti:

  1. Cara Sara. ora è il momento della riflessione e pensiamo alla Santa Pasqua, con un abbraccio fortecorte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso!!
      Un abbraccio a te!
      ^_^

      Elimina
  2. Condivido il tuo pensiero, ognuno è libero di pensare e fare ciò che vuola ma...a dieci metri dal mio fondoschiena eh..
    A parte questo, mi sono permessa di ricordare che io non mangio l'agnello (e mai lo farò) ma se gli altri lo faranno, che si accomodino pure...(con dispiacere da parte mia).
    Bene, Saretta, Amica cara, ti auguro una Serena Pasqua e si..la libertà ci renderà liberi ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' io nel limite non mangio carne ma mai mi sognerei di dare dell'assassino a nessuno, ma ci mancherebbe pure.. eppure non è così ovvio a quanto pare...
      Son contenta che anche tu dai la vittoria alla Verità che ci renderà liberi... lo penso anche io! Finché c'è vita c'è speranza per tutti!
      Ti abbraccio e spero tu abbia passato benne giornate in rinascita!!
      ^_^

      Elimina
  3. Un detto storpiato ma efficace recita: Il mondo è bello perchè è "avariato".. buona Pasqua Sara, a te ed ai tuoi cari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero solo che sia solo Vario.. perchè se è avariato non c'è più rimedio!! ^_^
      Grazie di tutto e tante belle cose a te!!
      ^_^

      Elimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)