martedì 7 aprile 2015

E... lo scopo finale quale sarebbe?


Qualcuno mi ha fatto notare che ultimamente sto scrivendo cose davvero scomode che non mi rendono sicuramente popolare... Visto che oggi scriverò l'ennesima scomodità mi viene il dubbio che risultare popolare in questo periodo  non sembra essere la mia priorità...

Oggi mi va di parlare di quelle persone che, non so per quale motivo, non fanno che buttare nell'etere notizie false con l'unico risultato di far incazzare le persone.
A me sta bene qualsiasi notizia, ho più volte ripetuto che nella vita di ognuno deve esserci la massima libertà di movimento. Anche a me può dare fastidio la foto dei morti in Kenya, o vedere un'intera famiglia impiccata in Siria, ma ci può stare, al massimo, visto che c'è l'opzione, posso decidere di non voler vedere la notizia... Ma pubblicare vere e proprie bufale no, quello mi fa davvero salire la carogna!

E' successo anche oggi, vedo la foto di una macchina sfasciata in autostrada e la notizia cita: Torino, abbandona il cane in autostrada e muore di incidente 300 metri dopo... Peccato che la notizia sia totalmente falsa e la foto invece,  sia di una macchina dove son morte due persone perchè si è bucata una gomma e la stessa  è stata travolta.... (Poveri..)

La domanda principale sarebbe da fare all'autore dell'articolo, che ovviamente non si è firmato, quale sia lo scopo... Ma ancor più son le persone che abboccano e condividono che sarebbe meglio riflettessero due secondi prima di cliccare su condividi. Anche perchè così facendo non fanno che aumentare la rabbia e l'odio di chiunque legga. E' anche vero che prima di arrabbiarsi bisognerebbe anche controllare l'autenticità della notizia, però...

Quello che non dovremmo mai dimenticare che noi abbiamo delle responsabilità che nemmeno immaginiamo! Ogni volta che condividiamo notizie false e fuorvianti provochiamo negli altri un tal malcontento che si ripercuoterà sulla loro vita e sulla vita di chi è intorno loro! Scatenare rabbia, malcontento e frustrazione non deve essere il fine per nessuno. Già ci sono le notizie vere che fan girare i maroni... perchè aggiungere anche le falsità mi chiedo io! Se poi si fa lo sbaglio e si va a sbirciare nei commenti... la rabbia e la cattiveria che si legge fa venire il voltastomaco anche al più equilibrato!

Non so cosa stia succedendo in questo periodo.... e ancor meno perchè la gente ha bisogno di nutrirsi di tristissime falsità, e la domanda sorge spontanea: perché la gente va a cercare pessime notizie che peggio sono meglio è? 
E' sicuramente più facile e veloce condividere senza informarsi che prendere la briga di fermarsi un secondo e controllare la veridicità della notizia! E perchè  piace così tanto far arrabbiare le persone... qual è  lo scopo ultimo? Io nei commenti ci leggo solo rabbia, frustrazione, ansia, collera, ira, odio, irritazione, rancore, dispiacere, dispetto, stizza, disappunto e veleno... ora vi chiedo; ma ne abbiamo davvero bisogno? 
Ecco, vorrei ricordare a chi ha il click della condivisone facile, che ogni volta che lo fa, condividendo solo falsità è questo quello che scatena... Chiedersi se un gesto così valga la pena o meno, è il minimo che uno possa fare. Se volete che chi vi legge stia male e si incazzi come una iena, bene, andate avanti pure avanti così, la rabbia che provocate prima o poi vi si ritorcerà contro (da azione c'è sempre una reazione e la reazione alla rabbia scatenata non sarà mai un sorriso). Se invece decidete di essere più consapevoli nelle condivisioni, andate a controllare QUI, QUI, o QUI,  un mondo un po' meno arrabbiato vi ringrazierà di sicuro! 


4 commenti:

  1. Cara Sara, la cosa più bella è scrivere ciò che si desidera e non pensare a coloro che sonno solo giudicare!!!
    Ciao e buona serata cara amica, continua così sarai sicuramente felice.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso.. sarà così perchè già lo è!!
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. Innanzitutto Buone Feste passate! Poi vengo al tuo pregevole post. "Gli scomodi servono per accomodare il mondo", è mia, nata qui da te, adesso. Ormai il mondo umano sta sovvertendo ogni regola scritta e non. E' come lava che fuoriesce da un vulcano. E' difficile da fermare, ma un giorno, sono certo, si fermerà o per lo meno, rallenterà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cosimo bentornato!!
      Me lo auguro davvero, come dico da tanto tempo ormai: fermate il mondo che voglio scendere!! Spero che tutta questa follia collettiva si fermi prima che sia troppo tardi!!
      Ti abbraccio e grazie della visita!!
      ^_^

      Elimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)