martedì 30 agosto 2011

Il vaso di Pandora

Sabato sera ho mangiato una pizza con mio fratello... abbiamo mangiato tante volte insieme, ma 'sta volta è stato speciale! Abbiamo parlato di tutto,  di noi, dei nostri genitori, delle nostre vite in un paese dove non siamo mai stati accettati, delle sue preoccupazioni per me di quando mi picchiavano e di quando ha picchiato a sua volta per farli smettere, tutte cose che io non sapevo. Di quelle disavventure che mi hanno segnato profondamente e che parlandone con lui hanno preso una nuova dimensione! Il vaso si è aperto e il caos è venuto fuori, aprire i cuori a volte smuove quello che era sopito, quello che inconsciamente avevamo seppellito in fondo all'anima...
Mano a mano che i racconti e i ricordi si susseguivano il respiro si faceva sempre più lieve... sospiri che toglievano peso all'anima! Tra un ti ricordi, un anch'io e un non era giusto le nostre anime si sono incontrate per arrivare alla conclusione che quello che credevo  non lo era più, e quello che non pensavo... era!

Ieri mentre preparavo il video per Mel ho vuotato la mente per poi riempirla di cose nuove, di emozioni diverse e sopratutto di punti di vista diversi, come se mi fossi spostata da un punto diverso della collina per veder lo stesso panorama... le cose son le stesse ma quello che si vede è differente!

Ora ci vorrà qualche giorno per elaborare il tutto... Ho convissuto con colpe non mie e responsabilità che non mi toccavano, ma ora il senso di colpa se ne sta lentamente andando e la vocina che sentivo urlare sempre più forte e che sempre più forte  mettevo a tacere ora non si farà più sentire!
I non è colpa mia e non ho fatto nulla non mi tormenteranno più. Infatti  le cose hanno preso la giusta dimensione...
Fino a ieri ero una donna che si era fermata alle paure di una bambina, imbrigliata in un vergogna che non avrebbe mai dovuto essere! Oggi è un altro giorno e guardo al domani con occhi nuovi, ora capisco che in fondo non è successo nulla... finalmente! 



30 commenti:

  1. un giorno dovrò farlo anch'io con mia sorella: riesco a parlare con lei di cose importanti solo per lettera!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Bellissima questa esternazione, sincera, vera. Letta tutta d'un fiato e credimi ho i brivi. L'hai esternata così bene che sono riuscita ad immedesimarmi in te.
    Un bacino e felice nuovo giorno bella donna!

    Ele

    RispondiElimina
  3. Condividere... Ritrovarsi... Aprire il cuore... Vorrei commentare ma non servono altre parole: un rispettoso silenzio e un sorriso.

    La_sister

    RispondiElimina
  4. Molte volte parlare e dialogare,rende la vita migliore e con occhi diversi.Salutoni a presto

    RispondiElimina
  5. Sono fiera di essere stata involontariamente con te, mentre slegavi i nodi che a lungo ti han fatto soffrire *-* Forza Sara, caccia via quelle paure...vedrai che una volta dato il calcio finale ti sembreranno lontanissime. Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
  6. Ecco, spero un giorno di riuscirci anch'io ma nel frattempo ti auguro ogni bene con tutto il cuore!

    RispondiElimina
  7. .. e sei già fortunato amico mio!
    Penso che vi manchi solo il pudore.. la volontà mi sembra che ci sia!!
    Ma tu fallo quando capita l'occasione... se non è preparato è bellissimo la spontaneità riesce a fare miracoli!!
    Un abbraccione a te Luigi caro!
    :-)

    RispondiElimina
  8. Wow Elena... mi fai ancor più felice con le tue parole!! Grazie!

    Un bacio a te dolcezza!!
    A presto!
    :-)

    RispondiElimina
  9. Il tuo silenzio è pieno di sentimenti.. grazie Sister!

    Un abbraccio grande!
    :-)

    RispondiElimina
  10. Io direi sempre!
    Anche se le parole sono dure ma dette con sincerità e amore, parlare fa sempre bene...
    Io ci son rimasta male in passato a parole sincere.. ma mi hanno fatto crescere e vedere le cose sotto un'altra prospettiva!
    Grazie Cavaliere!
    Un salutone!
    :-)

    RispondiElimina
  11. Voi continuerete a pensare che esagero quando esterno l'ammirazione e il bene che provo nei vostri confronti.. ma è così!
    Ogni pezzettino di voi che entra mi da tantissimo, più di quanto immaginate, credimi!

    Vero, ieri mente preparavo il video non pensavo a nulla, solo a quello che stavo facendo. Quando l'ho inviato è come se mi fossi svegliata da uno strano sonno...
    Nell'attesa del caricamento ho iniziato a scrivere e questa mattina l'ho postato...
    Grazie gioia!!

    Un bacione!
    :-)

    RispondiElimina
  12. Perchè no cara Giglio, tutto è possibile, basta cogliere le occasioni! Ti giuro che mai avrei pensato di fare quelle chiacchiere... e invece!

    Un bacio e grazie dell'augurio che ti giro con tanto affetto!!
    :-)

    RispondiElimina
  13. ♀☾ Ciao Sara,spero che dal quel vaso,tu abbia fatto uscire anche la speranza!Buona giornata ☽♀

    RispondiElimina
  14. cara sara, no so tutte le vicissitudini della tua vita ma so che sei una gran donna. leggere il tuo racconto è stato un deja vu, non personale, ma per persone a me care...strana la vita.....
    un abbraccione (ma come l'ho scritto deja vu? o dejavù, anzi facciamo così desgia(v)ù!! ok??

    RispondiElimina
  15. Quella non manca mai caro Pietro!
    Dopo una tale esperienza... nemmeno immagini quanto io stia bene e di speranza... c'è ne per tutti!! :-)

    Un felice giorno a te!
    :-))

    RispondiElimina
  16. Va bene tutto cara Ceppina!!
    Diciamo che ho avuto una vita piena.. meno di qualcuno e più di qualcun altro... ma quel poco mi ha segnato tanto, ma dopo sabato, son decisamente più serena.. Dio che bello liberarsi così!!

    Splendida giornata a te cara amica mia!!
    Bacio!

    RispondiElimina
  17. Ciao bellissima! La spontaneità e l'aprirsi con le persone care aiuta sempre e fa sempre bene. E'stata una grande cosa rompere il vaso Sara e io ti auguro tutta la serenità che ti meriti per sempre! Era un pò che non ti "vedevo"! Un bacione grande grande

    RispondiElimina
  18. Ciao Cooksappe, benvenuta!
    Lo vorresti? Prova a farlo!:-)

    Ciao!
    :-)

    RispondiElimina
  19. Ciao Gioiabella!!
    Ci sono ci sono... ma sono a corto di argomenti! e anche quando vado nei vari blog.. non sempre mi viene da dire qualcosa... è un periodo così, passerà! ;-)

    Si, il vaso è davvero rotto, il vantaggio è che se rotto non si aggiusta più e quello che è fuori... ci rimane!! :-D

    Un bacione grande grande!!
    :-)

    RispondiElimina
  20. molto liberatorio e catartico...persino per chi ti legge ;) brava Sara!

    RispondiElimina
  21. ciao cara e' difficile parlare con i fratelli, se non c'e' un'abitudine, giocano diversi fattori, vergogne preconcetti, ma quando si riesce e' come una liberazione, ci si sente piu' leggere , ci si alleggerisce da cose che non erano cosi' importanti da creare problemi o incomprensioni, sono contenta per te, bacioni a presto rosa buon week end

    RispondiElimina
  22. Ciao Sara, sono una nuova lettrice del tuo blog e... mi ha colpito tantissimo, dico davvero.

    Sia il blog che - in particolare - questo post.
    Forse lo sento molto vicino, perché spesso anche io, con mia madre e mio fratello, mi fermo a ricordare un'infanzia che non è stata precisamente giusta e semplice.

    Certe situazioni ci segnano purtroppo... ci segnano tantissimo. Però al tempo stesso ci temprano e ci fanno diventare ciò che siamo, nel bene e nel male.

    Cercherò di seguirti il più possibile da oggi, tempo permettendo! Il tuo blog è davvero splendido :)
    A presto
    Elan

    RispondiElimina
  23. Ma grazie Andrea! felice che lo sia stato per entrambi!

    Un abbraccio e a presto!
    :-)

    RispondiElimina
  24. Ciao Rosa.. eccoti qua! Son davvero felice di vederti di nuovo attiva!!

    Hai colto in pieno il mio stato d'animo!! Un bacione!

    :-))

    RispondiElimina
  25. Ciao Elan, bentrovata!!

    Wow.. quante parole di incoraggiamento! A volte quando scrivo post che parlano di me in modo così profondo, ho sempre molto timore.. ma alla fine son contenta perché condividere con tutti voi mi fa stare davvero bene e sopratutto commenti come i tuoi mi spingono a farlo ancora!

    Torna quando vuoi e quando hai tempo, ti leggerò molto volentieri, nel frattempo ti vengo a trovare!

    A prestissimo!
    :-))

    RispondiElimina
  26. Ciao tesoro, finalmente sono ritornata e posso ritrovarvi. Leggerti provoca sempre grandi emozioni, hai la capacità di rendermi partecipe dei tuoi sentimenti come se ti conoscessi di persona. Cara Sara sei una bella persona e non mi stupisco che tu possa soffrire e gioire con la stessa intensità, sei grande! Sono andata a sbirciare i tuoi post precedenti e sono contenta che tu non abbia terminato il tuo viaggio, vero? Spero di vederli al più presto. Un baciooooo

    RispondiElimina
  27. Ma guarda chi è tornato.. Titti!!!
    Finalmente, mi sei mancata un sacco!

    Ricordi i primi commenti dove con molta determinazione avevo sostenuto che i sentimenti li vivo tutti.. per quanto possibile ora è... ancora di più!
    La scuola di Osho inizia a dare i suoi frutti e come ha detto Andrea, è davvero catartico lasciarsi andare a tutti i sentimenti, belli e brutti che siano basta controllo, basta freni!! Tu dici che sono una bella persona, qualcun altro direbbe che sono matta e basta!;-)

    Grazie!!

    I viaggi non li ho più scritti.. ho dovuto elaborare tanto, ma appena i ricordi affioreranno di nuovo non mancherò, promesso!
    Un mondo di bene a te!!
    Bacione!
    ;-)

    RispondiElimina
  28. Sul fondo del vaso di Pandora, rimase solo la speranza...
    Quella che permette a tutti noi di vedere un domani migliore.
    Sono davvero felice per te, Sara, un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  29. Grazie dei versi Wiska.. son davvero belli come la speranza che non DEVE mancare mai!!
    U abbraccio stretto!
    :-)

    RispondiElimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)