sabato 16 gennaio 2016

No, non sono d'accordo... per niente!

Ultimamente vedo tante immagini con questa frase, frasi che cercano di farmi credere che quello che non  mi piace negli altri è perché è dentro di me...
Non mi piace, ci ho pensato tanto e alla fine sono giunta ad una conclusione....

Tempo fa nelle ultime visite a Maestro Chen ne avevo parlato e Lui e le Guide mi avevano spiegato qualcosa in merito... ma ancora non ero riuscita ad interiorizzare la cosa. La cosa bella è che le cose dette anche tempo fa mi sono entrate in testa e ora escono alla bisogna!

Ed eccomi qua con questo dilemma: qua nel residence c'è una persona che non sopporto proprio... L'ho conosciuta due anni fa, e fin dalla prima volta  l'impressione che mi aveva dato era di disagio, un disagio che mi portava quasi alla nausea. Non ho voluto però credere alle mie sensazioni e le ho dato il beneficio del dubbio... ma questo dubbio era immeritato purtroppo!
Infatti non è una brava persona, approfitta dei turisti ignari sparando cifre assurde, fa credere di essere quello che non è, circuisce e inganna chi cade nella sua rete, sparla di chi non l'apprezza facendo terra bruciata e isolando i malcapitati. 
Ecco, io non riesco a sopportarla per la sua strafottenza e il sorriso beffardo di chi mette nel sacco tutti... Questo allora cosa vorrebbe dire, che sono anche io così e per questo non la sopporto?

Ed ecco che dopo tante domande mi sono ricordata delle parole di Dhanly:
-Non è che tu sei come quelle persone che ti mettono a disagio, è solo che certi personaggi emettono vibrazioni che discostano dalle tue. Loro vibrano di energia diversa che stride a contatto con la tua... tutto qua!-
Ed è così! Io non sono un imbrogliona e non godo nello sfruttare i turisti, io non faccio credere ciò che non sono e non sparlo di tutti per creare conflitto... ecco perché non credo alla storia che chi abbiamo i fronte è il nostro specchio!

Siamo stati educati ad accettare tutto, a far buon viso a cattivo gioco, a salutare tutti perché è educazione, sorridere per non offendere e accettare la condotta di tutti perché  tanto loro sono così e noi non ci possiamo fare nulla...
Ecco... io non ci sto! Ha ragione Maestro Chen quando dice che sono solo chiacchiere... ed è anche vero che io non sono obbligata ad accettare tutto col sorriso. Sono anche  conscia anche del fatto che se uno crede a tutto quello che gli viene propinato senza chiedere spiegazioni senza cercare riscontro, sono solo problemi suoi... siam tutti cantastorie e sta a chi ascolta verificare la veridicità... se non lo fa non merita nemmeno la mia preoccupazione ma son così, e nonostante io sappia che devo smettere, mi faccio ancora dispiacere!

Ed ecco che ritorno al discorso principale: non voglio credere a quella immagine... non è vero che chi non sopporto è perché è simile a me... non c'è nulla di sbagliato in me... ci son molte cose da aggiustare per carità, ma non voglio assolutamente sentirmi sbagliata, così come non voglio che lo si senta chi legge una frase così! Accettare una frase simile toglie la consapevolezza e ci indirizza ad un analisi errata di noi stessi e il contrario non cambia il risultato finale; quello di  non farci comunque sentire noi stessi.

Sulla mia pagina Fb l'altro giorno ho scritto: "Chi possiede un’energia troppo lontana da quella media presente [...] prima o poi se ne allontana da solo, proprio perché non ce la fa a reggere quella vibrazione... (cit) "
Ma non è questione di energia migliore o peggiore, si tratta di diverse vibrazioni.  Se lasciamo che le energie dettino la scelta delle nostre amicizie quelle saranno quelle che ci fanno stare bene!Ed è proprio così... io ora seguo amici che suonano la mia stessa musica, ed è anche per lo stesso motivo che mi tengo ben alla larga da chi stride con me!