venerdì 4 novembre 2011

Un mondo tutto da scoprire! Australia!!!

Suona il telefono...
-Ciao! Ho una notizia "terribile"!-
La voce è allegra e non mi preoccupo!
-Che succede? Quel'è la notizia "terribile"?-
-Sai la richiesta del visto  che abbiamo mandato?.... ACCETTATO!-
-Accettato? Ma di già?-
-Hanno fatto in fetta vero? Sia per me che per lei... mi sa che presto si parte!-
-Quando?-
-Penso la metà di febbraio.. 14/16... domani vado e confermo!-
-Ok... son contenta! Dai, ora lo dico a papà...ci sentiamo poi... un bacio!-



Ecco... questa è la telefonata di martedì sera... Mio figlio e la sua compagna hanno ottenuto il visto per andare in Australia per un anno!
AUSTRALIA!! Caspita... ancora non realizzo... son passati tre giorni e ancora non mi capacito!
La domanda che mi sento fare dagli amici è: ... e tu come stai?
Già... e io come sto?
Io in verità sto bene, alla grande!

E' così strano che io stia bene? Mi sento eccitata, fiduciosa, piena di speranza per loro!
E' così bello essere giovani oggi giorno... basta volerlo e il mondo diventa così piccolo!!

Probabilmente la poesia di Gibram che gli ho dedicato QUA l'ho applicata fino in fondo!
O forse attraverso loro riempirò la mia voglia di esplorare e... perché no... per noi si apre la possibilità di vedere un mondo che nemmeno nei miei sogni più ambiziosi averi pensato di vedere!

Il mio ragazzone ha solo 22 anni e lei 24... insieme  hanno deciso di affrontare la vita australiana con un profilo bassissimo che più basso non si può: lavorare in una Farm !! Partiranno il 16 febbraio alle 14!
Ci staranno il  tempo che vorranno e scaduto l'anno decideranno se stare o se tornare... si vedrà!

Certo, ci sarà il giorno delle lacrime, ma ci penseremo a febbraio... per ora mi godo il loro entusiasmo!
:-)

  ********************











Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta! Cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre "Andiamo"  e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole.

Charles Baudeleire

62 commenti:

  1. ciao Sara :-)
    ma che figata...dai sono proprio contenta per Daigor..e per Serena ovviamente...
    caspita..io parto per il Mali lui Austrialia..zio po che nuovo anno pieno di viaggi...bello

    RispondiElimina
  2. Che bellooooooo :) è una notiziona :)
    bè...tuo figlio sta per partire per un viaggio favoloso che diventerà un'esperienza di vita preziosa! Poi ha accanto la sua ragazza...quindi ha una persona fidata su cui contare :) non va da solo soletto! C'è solo da gioire quindi :D questo lavoro che andrà a fare mi affascina. Quando sarà partito vorrò sapere come si trova e se gli piace...così lo tengo presento come possibile piano B ;) Sara devi andare orgogliosa di come sei..nn tutte le mamme lasciano ai figli la possibilità di creare la propria strada da soli e poi così lontano. Sei molto altruista :)

    RispondiElimina
  3. Sono felicissimo per te cara Sara. spero che non ti dimenticherai di noi. Un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Si Giulia.. un anno di grandi cambiamenti!!
    Staranno via almeno un anno.. chissà se ci saranno grandi cambiamenti anche per me!!

    Pensare che ci dovevo essere pure in un Mali... magari la prossima volta!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Melrose...sapevo che lo avresti detto sai!?!Ho messo l'etichetta "l'Australia di mio figlio", ora mancano tre mesi ma mano a mano che mi giungeranno notizie non mancherò di postarle!

    Sei tanto carina.. ma è solo che ho imparato dalle mie esperienze.. ricordo bene gli ostacoli mentali dei miei e quanto mi abbiano fatto soffrire, non posso ripagare mio figlio della stessa moneta.. non ti pare?
    E non dimenticare che lasciandolo andare posso sempre andare a trovarlo!! ;-)

    Un baciotto!
    :-)

    RispondiElimina
  6. Tom, io non vado da nessuna parte.. almeno per adesso!!
    Un bacio!
    :-)

    RispondiElimina
  7. Grandioso questo post. L'entusiamo misto a sentimenti forti di mamma, dipingono un quadro dalle tinte variopinte, come il sogno che vanno a rincorrere.
    Grazie per la condivisione :-D

    RispondiElimina
  8. Cavolo che bella notizia, sono contento per lui. Dai puoi metterti in valigia anche tu :-D

    RispondiElimina
  9. Anche il figlio di una mia cara amica, poco più grande del tuo, è partito a fine ottobre.. per un anno e sempre in Australia...anche se non conosco i dettagli.
    ciao
    s.c.

    RispondiElimina
  10. se ti può consolare, ho sentito parlare bene dell'Australia, c'è la possibilità di lavorare e far carriera, devi essere contentissima, poi la gente lì è cordiale. Mmmmmmm ... solo che non è dietro l'angolo, però vi potrete sentire sempre su skipe :)

    buona serata

    RispondiElimina
  11. Di la verità...stai facendo la lecchina per trovarti un posticino nell'outback...vero?! Sisi, si legge tra le righe...hehehehe

    RispondiElimina
  12. Grazie a te Mark... gran belle parole davvero!!
    A presto!
    :-D

    RispondiElimina
  13. Se ricordi il post prima di questo ti renderai conto che npn esiste valigia così grande... ma conto comunque di andarci con le mie gambotte!
    ;-D

    Una bella notizia davvero! Grazie!
    :-)

    RispondiElimina
  14. Hei.. ma guarda chi c'è!! Silvia!!!
    Mi sa che ti son fischiate le orecchie domenica vero? ;-D

    Davvero? non è che riesci a raccogliere dettagli? Su, libera il segugio che c'è in te!!

    Ti abbraccio e ben tornata!!
    Baciotto con lo sciocco!!
    :-)

    RispondiElimina
  15. Io pure da quello che ho letto.. ho letto un gran bene Francesca, e sono tranquilla in verità!
    In effetti c'è skipe che uso già col mio Tomo quando è lontano.. una bella cosa la tecnologia!!

    Grazie e buona serata a te!!
    Un abbraccione!
    :-)

    RispondiElimina
  16. Allora è arrivata. Wow davvero una grande notizia, hai proprio l'atteggiamento giusto. Come ti dissi nella mail "noi soffriremo, ma sarà un nostro problema" Loro devono percorrere la loro strada anche se molto lunga. Sarà sempre un'ottima occasione per visitare questo grande paese anche per tu e tuo marito. In bocca al lupo. Ciao cara

    RispondiElimina
  17. Ahahahaah.. sgamata!!

    Mmmmh...ma io questo anonimo lo conosco!!
    Guarda li il fuggitivo che mi prende in giro!!
    Se non mi vorrai tra i piedi ti conviene nasconderti bene bene nell'Outback.. perché, cuore di mamma, giuro ti trovo!!!

    Un abbraccio!
    Ti voglio bene!!
    :-D

    RispondiElimina
  18. Si Titti cara...è arrivata la notizia! Ti dirò che pensavo che peggio.. pensovo di avere una reazione peggiore... e invece mi faccio contagiare dal loro entusiasmo!
    Dopotutto sono figli del mondo ed è giusto che vadano dove vogliono!
    Sicuramente qualche lacrima la farò.. ma anche quelle con un fazzoletto si asciugano!!

    E poi.. vuoi davvero che mi faccio sfuggire una tale occasione? ;-D

    Grazie degli auguri!!
    Un abbracciotto!!
    :-)

    RispondiElimina
  19. sei una grande mamma!
    devi essere fiera che tuo figlio di soli 22 anni decida di andare a scoprire un altro mondo.
    quindi goditelo tutto il tempo!
    ciao, un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Il giorno 14 di febbraio non è un giorno a caso. E' quello di san Valentino. Quindi sarà un giorno strapieno di amore per tutti voi.
    Giorni fa mio figlio ha espresso l'idea di chiedere, alla finanziaria dove lavora, il trasferimento, dalla Puglia (Bari) alla Lombardia (Milano), dove non ha alcun punto d'appoggio. Una stranezza visto che quasi tutti i sudisti al nord chiedono trasferimenti nelle loro terre del sud Italia.
    Non mi sono opposto, neppure come modo di discussione. Perchè la sua vita è sua.
    Buone cose :-))

    RispondiElimina
  21. non me ne sono mai andata... semplicemente non scrivevo... e fare il "segugio" non mi piace molto tranne in casi particolari...
    Fischiate le orecchie domenica? Assolutamente no.. ma so a cosa ti riferisci. Gaia mi ha detto che eravate andati nella Venezia-Giulia :-)
    s.c.

    RispondiElimina
  22. ciao Sara sara' una bella esperienza, se non le fanno addesso queste cose, poi non si fanno piu', dev'essere un posto bellissimo, anch'io avrei voluto andarci, mi ha sempre incuriosito, vedremo, per te al primo momento ci sara' la lacrimuccia, ma con i mezzi di oggi, ci si puo' sentire vedere, cosi' potrai stare tranquilla, buon viaggio ai colombi, ciao baci rosa a presto buon week end

    RispondiElimina
  23. Cara Giglio, sono contenta solo di una cosa, di non aver tirato su un bamboccione! Ormai è un anno che vive fuori casa... ora è pronto per fare il grande salto!

    Me lo godo relativamente.. non lo vedo tantissimo, ma va bene così!!

    Un bacione e grazie!!
    :-)

    RispondiElimina
  24. Vero Cosimo.. non ci avevo pensato!!
    E i sudisti hanno ragione.. io a Milano non ci starei nemmeno dipinta!! Ma se è un'esperienza che vuol fare è giusto che lo faccia, al massimo, mal che vada torna a casa!!

    In bocca al lupo a tutti i prossimi viaggiatori!!
    :-)

    RispondiElimina
  25. La mia, Silvia, era una battuta ovviamente!!
    So che sapevi che eravamo a Trieste e di questo abbiamo parlato!!

    Ti abbraccio e alla prossima!!
    :-)

    RispondiElimina
  26. E' quello che ho detto io! se per caso gli capita un figlio.. non vanno più da nessuna parte, adesso, a posto loro a posto tutti! So cosa vuol dire andare in giro per il mondo con un bambino.. i problemi si moltiplicano!!

    Vero con skipe, sarà come averlo qua, infatti si è già informato e come immaginavo la c'è tutto!!

    Buoni giorni anche a te!!
    :-)

    RispondiElimina
  27. Sei molto brava!!! Il mio ha 21 anni, è andato a lavorare e lo vedo poco.... Ma non riusciamo a stare senza di lui.
    Ti faccio tanti complimenti.... e poi hai paura del dentista....mah!!
    Buona domenica.
    ale

    RispondiElimina
  28. Ciao Sara,bel viaggetto,beati loro!Buona giornata

    RispondiElimina
  29. Che ci vuoi fare Ale... l'ho sempre detto che son strana! ;-D
    Il mio è da un anno che vive via.. il distacco è sicuramente più facile.. forse ;-)

    Un bacione e buoni giorni!
    :-)

    RispondiElimina
  30. Già Pietro.. un viaggio che se va come deve andare sarà lungo un anno.. davvero beati loro!!
    A presto!
    :-)

    RispondiElimina
  31. Una bellissima esperienza,e poi...un anno non è un secolo,torneranno più forti e sereni!

    RispondiElimina
  32. Belle facce, bella avventura, bella occasione per andare a trovarli !!!

    RispondiElimina
  33. Cara Sara, non è facile lasciarli andare, ma come dici tu attraverso Gibran, è la loro vita...
    Mi figlia è partita per l'Australia che aveva 19 anni, da sola. Nei giorni del viaggio sia di andata che di ritorno, sono quasi morta per la preoccupazione... Per fortuna è tornata e non è più partita... Ma l'Australia è rimasta nel suo cuore...
    Comunque professionalmente le ha portato molti vantaggi.
    Auguri a tutti voi
    Cinzia

    RispondiElimina
  34. Ti ammiro sai? Io non riesco ad accompagnare i miei amici nemmeno alla fermata del bus... Ho qualche problema con le separazioni, anche se ordinarie, giustificate e pacifiche.
    E' bella l'Australia... ci vive da più di 30 anni, mio nonno paterno... é letteralmente un altro mondo...

    Baciuzzo.

    RispondiElimina
  35. Ciao Sara, ho letto ora la notizia...che bellissima esperienza andranno a fare, e che prova imporatante dovrai superare anche tu...lascire libere le persone che si amano non è mai così facile...ma tu ce la stai facendo alla grande! Complimenti cara e un grande in bocca al lupo ai due ragazzi...

    RispondiElimina
  36. Ciao Costantino!
    Daigor e Serena hanno letto quello che hai scritto...
    -Un anno? Mmmm, mi sa che è di più, magari è per sempre!-

    Credo più alla loro risposta sai...

    Grazie dell'incoraggiamento, ma ma mi sa che quell'arco l'ho teso un po' troppo! ;-)

    Ti abbraccio fortissimo!
    :-)

    RispondiElimina
  37. Si Giuseppe.. una bellissima occasione.. quasi come loro! ;-)
    Grazie!

    A presto!
    :-)

    RispondiElimina
  38. Wow Cinzia.. anche tu come arciere mica scherzi!!

    Certo sarebbe bello sapere la sua avventura, per esempio sapere che ha fatto per un anno... che dici, posso chiedere?!?

    Non so se ritorneranno, sopratutto mio figlio che è cresciuto tra Brasile e Santo Domingo,(ha più o meno gli stessi traslochi miei, una quindicina), la voglia di esplorare ce l'ha nel sangue! Poi parte con lei, se riescono a superare i primi mesi.. e chi li ferma più!!

    Grazie della tua condivisione, ogni parola a favore mi solleva lo spirito! :-)

    Un abbraccio a te e saluto tua figlia!
    :-)

    RispondiElimina
  39. DLuna... ma dai.. tuo nonno vive in Australia? E tu che ci fai qua!!
    Ma sei andata a trovarlo vero?

    sarà che mi son spostata tante volete che le separazioni non sono così tragiche.. e poi il mondo è così piccolo che basta la volontà e il più è fatto! I biglietti non sono nemmeno così cari, calcolando che è dall'altra parte del mondo!!

    So che ci saranno giorni più tristi.. ma passeranno, avessi dovuto sentirli ieri sera... il loro entusiasmo è contagioso!!

    Grazie delle tue parole!!
    Ti abbraccio forte!
    :-)

    ps. dove vive tuo nonno?

    RispondiElimina
  40. Grazie Ile.. le vostre parole mi sollevano parecchio!!
    Cert, l'esperienza che si apprestano a fare è sicuramente la più grandiosa, sopratutto per lei che non è mai andata da nessuna parte!!
    E non dimentichiamo che se tra un annetto saranno ancora la, un viaggetto lo faremo anche noi!
    Visitare un paese così bello con chi ci vive deve essere fantastico!!

    Grazie di tutto e a presto!
    Un abbraccio!
    :-)

    RispondiElimina
  41. Caspita che bella cosa! Mia sorella è andata più vicino..in Svizzera e anche se era felicissima per l'opportunità capitatale so che per mamma è stato difficile i primi tempi. Per fortuna c'è skype!!
    In bocca al lupo per questa avventura che inizierà a breve.
    Colgo l'occasione per augurarti anche un buon inizio settimana e invitarti a partecipare al giveaway che ho organizzato per il primo compleanno del mio blogghetto :)
    http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.com/2011/11/1-compli-blog-e-1-giveaway.html

    RispondiElimina
  42. E non dimenticare che lasciandolo andare posso sempre andare a trovarlo!!

    bellissima questa frase *-*

    RispondiElimina
  43. Grazie Cristina!!
    Si, è una fortuna avere tutto questa tecnologia.. speriamo solo che nelle Farm ci sia una connessione, qualcuna è davvero fuori dal mondo!

    Ora vengo a fare un giretto da te!

    Un abbraccio!
    :-)

    RispondiElimina
  44. Cara Melrose, ognuno usa i suoi sistemi.. questo mi sembra il più pratico!:-D
    Pensa che oggi guardavo i prezzi dei voli... mi sto portando avanti!!
    Ma anche io sono andata via un giorno lontano... i miei ne hanno sofferto, ma ora sono abituati e sanno che me ne andrò di nuovo!

    Se si sono abituati loro.. lo farò anche io.. o no?

    Ciao stellina!!
    :-)

    RispondiElimina
  45. Ciao, ho letto dei tuoi numerosi traslochi su altro blog e.... non posso che sentirmi vicina!
    in bocca al lupo al ragazzone per l'Australia!

    RispondiElimina
  46. Ciao Mammadesign.. bentrovata!!

    Sono andata a leggere il tuo intervento da Cristina e sono andata sul tuo blog.. vedo che anche tu non scherzi!! Per il marito io mi son spinta fino ad Avellino.. ma tu sei andata oltre frontiera!WOW!

    Per l'estero ho scelto il sud/centro America.. tappe decisamente più impattanti del nord Europa, per quanto belle siano state.. è stata dura!

    Grazie per gli auguri.. mi sa che gli serviranno tutti!!

    A presto allora!!
    :-)

    RispondiElimina
  47. Mio nonno vive vicino Malbourne... Ma non ci sono mai andata e dubito che lo farò... Non prendo l'aereo e comunque, la mia terra, non la lascerò mai... Lo so... è un'affermazione impopolare...
    Sono un eccezione...
    Ma chissà.... un giorno.... magari.... a nuoto...

    Abbraccione!

    RispondiElimina
  48. Ammiro molto tuo figlio e la sua compagna per quella sana voglia di cambiare e per il coraggio che li spinge a non avere paura di nulla e di andare verso un futuro che mi auguro sia per loro pieno di belle cose!!!
    A te, un abbraccio, innanzitutto per la tua capacità di vedere oltre rispetto a mamme che forse non si sarebbero comportate come te ma sopratutto, per la tua capacità di vivere quest'esperienza con un mix di gioia, coinvolgimento anche se con sicuri momenti di malinconia!!!
    un bacio....

    RispondiElimina
  49. Federica!!
    Non li avevo visti sotto quest'ottica, ma si, forse si..
    A ben guardare lasciano un lavoro sicuro, una famiglia e amici per andare allo sbaraglio e per di più a zappare la terra... Io ci aggiungerei anche un poco di incoscienza! Ma si... in fondo è bello poterselo permettere!!

    Un bacione cara!!
    :-)

    RispondiElimina
  50. Non Dolce Luna.. nessuna impopolarità! Per me che sono una senza terra, il pensiero di andare via non mi disturba, anzi... ma se uno sta bene dov'è perché andarsene?

    Anche loro arrivano a Melbourne e ci staranno un mese in attesa dei documenti per poter lavorare, avranno così modo di visitare ed informarsi su com'è vivere la.. speriamo bene!!

    Un baciotto!!
    :-)

    RispondiElimina
  51. Si Paola, comunque vada sarà una bellissima esperienza!

    La mia capacità di vedere oltre non è merito mio, solo ne faccio di necessità virtù! So cosa vuol dire visitare paesi nuovi e nuove realtà! Tra Brasile e Dominicana.. 4 anni di pura esperienza! Perciò sarebbe sciocco da parte mia privare i fanciulli di tanta vita!!

    Per ora non sento nulla... certo, il pensiero che per un anno non li vedrò mi spiace, ma vivrò di riflesso la loro esperienza e se va bene, un viaggetto lo faremo pure noi! Sto imparando a trarre a mio favore le situazioni poco piacevoli e devo dire che per ora funziona!
    Ma vediamo a febbraio come andrà!;-)

    Un bacione!!
    :-)

    RispondiElimina
  52. Grande!! Auguro tanta felicità a tuo figlio e alla sua ragazza nella terra dei canguri! In bocca al lupo e che le loro prospettive siano soddisfatte :)

    Saluti!

    RispondiElimina
  53. ... trovare il lato positivo anche dalle situazioni meno piacevoli, è una bellissima dote che aiuta a sdrammatizzare e ad affrontare meglio la vita... Grande Sara!!!!

    RispondiElimina
  54. sono troppo contenta, sarà un'esperienza fantastica, ne sono sicura! L'Australia deve essere una meraviglia da scoprire giorno dopo giorno e trascorrerci un anno significherà imparare tantissimo. I genitori che riescono a lasciare che i propri figli volino verso dove li porterà il loro destino sono genitori straordinari. Per questo apprezzo te (e tuo marito) e colgo l'occasione per abbracciare i miei: vi voglio bene mamma e papi!

    RispondiElimina
  55. Ciao, ho letto un pò il tuo blog...mi piace molto quello che scrivi e in particolare mi è piaciuto quest'ultimo post! Sei davvero una mamma con la M maiuscola...spesso si tende egoisticamente a tenere i figli sempre attaccati alla gonnella della mamma, quando invece dovrebbero essere lasciati liberi di vivere le proprie esperienze. Penso che questo potrebbe far brillare gli occhi di un genitore molto più che vedere un figlio costretto a vivere un'esistenza limitata solo per il gusto di averlo sempre vicino...
    Parlo ancora da figlia che spera di diventare presto mamma.
    Ciao e scusa se mi sono dilungata!!! :)

    RispondiElimina
  56. Grazie Pier!! Riporterò gli auguri.. che non fanno mai male!!

    Un bacione!!
    :-)

    RispondiElimina
  57. Grazie Gianna.. troppo gentile davvero! Ma davvero, non è così!!
    :-)
    Bacio!

    RispondiElimina
  58. Sai Paola.. io ho sempre amato il gioco di Pollyanna... e cerco di applicarlo tutti i giorni.. Solo così mi rendo conto che la vita è meravigliosa!!

    Un abbraccio di bene stella!!
    :-)

    RispondiElimina
  59. Grandissima Monica.. come vorrei che i tuo genitori leggessero.. li riempirebbe di gioia infinita!!
    Grazie di aver usato il mio blog per questo bellissimo messaggio!!

    Si, il progetto è fare questa esperienza girando l'Australia di Farm in Farm seguendo le stagioni, in modo da diversificare e nello stesso modo vedere posti nuovi! Vogliono compare un furgone per dormire la dove non ci fosse l'alloggio e usarlo per gli spostamenti! Un po' come i vecchi pionieri, all'epoca c'erano i carri trainati dai buoi, loro userebbero un mezzo più moderno!
    Ora vogliono fare questo lavoro almeno per tre mesi in modo di avere il permesso di soggiorno per due anni... poi vediamo come va, se piace, rimangono!!
    Incrociamo le dita!!

    Ti abbraccio fortissimo!!
    :-)

    RispondiElimina
  60. Ciao Elle.. benvenuta!!

    Grazie per quello che scrivi, ma davvero non credevo di suscitare tali sentimenti... grazie!!

    Trovo che sia fondamentale avere dei figli che si sentano liberi di fare.. la loro felicità è la mia! Sapere che qua non è felice rende triste anche me, ora ha il morale alle stelle e anche il mio lo è! Come ho già scritto, so che mi mancherà, staremo per un annetto senza vederci, ma questo non deve essere il suo problema, se mi mancherà, il problema sarà solo mio... piangerò e mi asciugherò le lacrime, ma lui non deve soffrire per questo!!

    E poi, come posso tenerlo legato alla gonnella? Io metto solo i pantaloni! ;-)

    Un grazie sentitissimo e un arrivederci a presto!
    :-)

    RispondiElimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)