martedì 24 maggio 2011

Ieri, una giornata sulla nostra Aquilotta ! St.Moritz e non solo!

Nelle giornate di riposo il mio Tomo, (veramente troppo poche per i miei gusti!), mi riserva sempre tante sorprese!
E' appena tornato da un tour in Francia  di otto giorni e pensavo fosse stanco, tanto da voler rimanere a casa. Infatti ci si sveglia con calma, preparo il caffè per noi, servo la colazione a letto al mio Signore, facciamo due chiacchiere e poi mi dice:
-Che dici, andiamo a fare un giretto in moto?-
-Ma non sei stanco- Dico io - Sei appena tornato!-
-Una giornata così bella e io 'sto a casa? Prepara lo zaino e andiamo!-
-Dove hai in mente di andare?-
-Prediamo la moto e vediamo!-
Preparo tutto e si parte... In fondo alla strada mi chiede:
-Destra o sinistra?-
-Sinistra!-
Da li in poi viaggiamo a occhio... ad ogni bivio la domanda è sempre la stessa;
-E adesso?-

Strada facendo consiglio una fermata  ad un supermercato. Compro pane per tramezzini, prosciutto di Praga, the da bere, wafer per dolce e un sacchetto di patatine.. che non si sa mai!

La prima meta scelta è il Passo del  Mortirolo!
Inizio vedere sempre più verde e sempre più azzurro... che meraviglia e relax per gli occhi!


Arriviamo quasi alla meta e vediamo un cartello con la foto del lago Mortirolo e decidiamo di fermarci a mangiare, vediamo due signori seduti sulle sedia di fronte alla valle che si gustano la vista del lago... o almeno lo immaginiamo perché dalla strada non si vede nulla causa collinetta.
Superiamo la collinetta e ci prepariamo a gustarci la vista del lago e... il lago non c'è!
-Ossignore il lago è sparito!-
-Come è sparito?-
-Non c'è nessun lago!-
Infatti il lago a un km da lì...
Decidiamo di mangiare con la vista della valle che non è per niente male!




Il lago non c'è ma noi siam curiosi come due scimmie e decidiamo di fare il km di strada sterrata necessario per poterlo vedere...alla faccia dello sterrato... è la madre delle strade sterrate!! Meno male che il mio Biker sa guidare bene, è ripida da far paura!





Ma ne vale decisamente la pena giuro!







E' tutto talmente bello che divento matta e fotografo di tutto... fiori compresi!



Continuiamo il nostro giro... 
Su e giù, in qua e in la, arrivavamo a Tirano... ci son la bellezza di 36°.. da morire di caldo! Riposiamo il deretano, ci riforniamo di liquidi e via che si va!

Saliamo sempre più su e arriviamo al Passo del Bernina. Inizia a far freddo e il mio Tomo mi chiede se si deve fermare perché io metta il giubbotto. Ma io stoica, gli butto un "nono...va bene così!"
Già, confido sullo strato di grasso che ricopre i miei muscoli... funziona con le foche, funzionerà anche con me no?!! Ma presto prendo atto che non sono una foca e che il mio grasso non serve assolutamente a nulla... forse solo in un periodo di carestia... ma ora sono in moto e mi diverto!Che grasso inutile!!
Nemmeno faccio i tempo a dire "fermati che metto la giacca"... che inizia a piovere! Porca trota che freddo...  un freddo boia! Poi vedere il display che segna 12 gradi non mi aiuta per niente anzi, intensifica la percezione del freddo che ho fin nelle ossa! E tanto meno il laghetto col ghiaccio aiuta molto.. tutto quel ghiaccio che galleggia sull'acqua... brrr!


Cerchiamo un riparo dove fermarci per mettere la tenuta da pioggia... ma di un tetto... nemmeno l'ombra e nemmeno a pagarlo! Così io mi rannicchio, per quanto possibile, dietro a lui... ma le mie maniche corte non aiutano.. ben mi sta, la prossima volta vedrò di non sentirmi una foca! 
Quasi arresi al fatto che ci laveremo da capo a piedi, che come ha iniziato a piovere smette ed esce perfino il sole! 

Arriviamo a St. Moritz e ci concediamo una pausa. 
Scendiamo dalla moto ma quasi in contemporanea si alza un ventaccio... nemmeno il tempo di uno scatto  al lago che si riparte prima che la pioggia ci raggiunga!


Continuiamo a viaggiare ben vestiti e al caldo!
Non so dove siamo esattamente e nemmeno se prima  o dopo del passo, ma lungo la strada mi imbatto in un prato pieno di fiori e nonostante ci si muova riconosco i fiori che vedevo da piccola.. i Botton d'oro! Erano anni che non li vedevo! Urlo un "FERMATI"!
Mentre il Tomo all'ombra fa raffreddare i freni che danno segni di cedimento  scendo a fotografare questa meraviglia!



Ebbene si...  di Botton d'oro, c'è ne un prato intero!


... che spettacolo fantastico!!


Riprendiamo il viaggio.
Mi godo lo spettacolo della natura come fossi al cinema! Infatti dopo un attimo Tomo mi chiede cosa fosse quel "krunckrunc" che sentiva nelle orecchie. (Abbiamo gli auricolari e tutti i rumori che faccio si sentono benissimo!)
-Ahahahaah... krunc... sto mangiando... krunckrunc... le patatine!!-(Be', come al cinema no!?)
-Aaahhh  ecco!-
Io continuo a krunciare che ad un certo momento mi dice:
-Hei.. ho trovato il modo di farti star zitta... un paio di pacchetti a viaggio e sono a posto!-
-Ahahahahah.. che bastard inside che sei... ahahahahahha-

Il viaggio procede, finisco le patatine e ricomincio a fotografare... 
Le foto non son venute un granché visto che molte son fatte in movimento... ma la giornata in compenso è venuta benissimo... 426 km di piacere e felicità!!

Mappa de giro che abbiamo fatto: (clicca qua per vedere).
Queste son le foto: (clicca qua per vederle).

51 commenti:

  1. Questo sì che è un Signor Reportage!
    Complimenti a te e a tuo marito!

    RispondiElimina
  2. Caro Costantino... forse troppo lungo, aggiungerei io!
    ... ma ho visto talmente tanto che accorciare di più non si poteva!

    Grazie carissimo, a presto!!!
    :-))

    RispondiElimina
  3. Sara carissima, ci sarebbe tanto da dire per farti i complimenti a te e al tuo maritino.
    io proverò a dire poche parole ma significative.
    Non conosco il paradiso, ma vedendo queste belle immagini credo che assomigli molto...
    Buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Sara ma che gita meravigliosa! Io qui sto morendo già per il caldo e questa gita tra quei monti e laghi te la invidio proprio. però in moto, certo che avrai sofferto il freddo. Ho visto tutte le foto che posti stupendi. Sai che anch'io forse andrò a trovare alcuni amici e ci vogliono portare sul trenino del bernina? non vedo l'ora di assaporare quel bel fresco. bel reportage grazie

    RispondiElimina
  5. Caro il mio Tom!!
    Si.. ero proprio in paradiso... corpo mente e anima!!
    Grazie grazie grazie!!
    Un bacione!!
    :-))

    RispondiElimina
  6. Già il caldo... non me ne parlare che oggi ho tenuto la casa sigillata e così resisto!!

    Vai tranquilla sul trenino... noi abbiam fatto più o meno lo stesso percorso e ne vale davvero la pena!!

    Su al passo però non si parla di fresco.. la era davvero davvero freddo!! Anche se nel mio caso bastava vestirsi!!
    Grazie a te!!

    Un abbraccio!!
    :-))

    RispondiElimina
  7. Sara,bellissimo quel laghetto.Oltre al botton d'oro,sempre più raro,ho riconosciuto la bellissima genzianella,che ha un azzurro bellissimo.Una volta di quelle gite in mezzo alla natura ne facevo tante.Ciao

    RispondiElimina
  8. Ciao Erb.. ( erborista1 è così impersonale.. posso chiamati con un diminutivo?)Se si.. grazie!

    Vero! Quando ero piccina, 35 anni fa c'erano ovunque... ora bisogna alzarsi di quota per trovarli!
    Così come il "non ti scordar di me"..nei prati sotto i mille metri.. non se ne vedono più!

    Non sapevo che fosse una genzianella quella azzurra.. davvero bella!!
    Le gite in mezzo alla natura son così rigeneranti e per noi che andiamo a spasso in settimana... non si trova mai nessuno! Che pace!!

    Grazie!
    :-))

    RispondiElimina
  9. Allora allora SAra :-) ho cliccato sul link di google maps per vedere il percorso che avete fatto...e devo dire che faciliti il compito di scoprire dove ti sei trasferita hihi.. si vedevano le indicazioni stradali hihi....
    e se ti piaciono le montagne (e non capisco perchè voi motociclisti le adoriate.. non ne conosco uno che sia uno che adori la pianura hihi)... nella mia regione ci sono un paio di monti tanto carini da fare su due ruote.. uno dei due ha il soprannome di "mostro"...hihi.... anche se a dirla tutta.. non è amato dai bikers motorizzati.. ma da quelli che salgono pedalando.. e che non hanno problemi di frizzione che si bruciaa hihi...
    Cmq come sempre un bel racconto.
    un abbraccio dal friuli.
    s.c.

    RispondiElimina
  10. Che viaggio!! Che coppia!! Che emozioni..questo è un vissuto assaporato appieno...questa è la Vita!! Foto spettacolari, ed il Tuo racconto, sembra di esserci su quella moto con voi. scatti ricchi d'entusiasmo e luoghi da sogno..davvero un bel percorso..sereno riposo..
    Dandelìon

    RispondiElimina
  11. Carissima Sara, avete raggiunto i miei luoghi preferiti! Non sai quanto io ami l'Engadina!!! La prossima volta che siete da quelle parti provate ad andare in Valdi Campo, prima di arrivare al passo del Bernina
    Oppure in Val Roseg, si parte da Pontresina...

    Bellissimo il tuo reportage del viaggio
    Cinzia

    RispondiElimina
  12. Che bel racconto di viaggio, cara Sara.
    E bravo anche il tuo Tomo che ti ha proposto di andare a fare un bel giro nonostante fosse rientrato dall'estero . Che bei posti che avete al Nord!
    Complimenti anche per gli scatti.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  13. Peccato per la pioggia ma avete fatto una gita strepitosa! le foto sono bellissime, grazie per averle messe!
    Ciao!

    RispondiElimina
  14. beh, davvero una bella gita Sara: poi il tuo racconto la rende assolutamente speciale.
    Conosco molto bene quelle zone perchè spesso passo qualche settimana a Galleno che si trova tra Edolo e Sondrio: posti incantevoli!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  15. Cara Silvia... ma non si vede dove vivo esattamente.. non lo hai ancora scoperto!! ;-))

    Anche noi facciamo parte della schiera che in moto ci piace la montagna... la pianura è davvero noiosa... a meno che sia in riva ad un lago o al mare!

    Infatti non tutte le strade di montagna piacciono.. l'altro giorno per esempio abbiamo imboccato una strada che i motociclisti non avrebbero amato... strada troppo stretta e di conseguenza niente pieghe in libertà!

    Un bacione e grazie!!!
    :-))

    RispondiElimina
  16. Ma grazie Dandelion... che entusiasmo! Mi piace condividere questi bei momenti... son talmente rari!! E' stata davvero una bella giornata!!
    Grazie e a presto!!
    Bacio!
    :-))

    RispondiElimina
  17. Grazie dei consigli Cinzia.. ora me li segno... caso mai ci si decida a tornare!!
    Sono davvero delle belle vallate!!
    Un abbraccio!!
    :-))

    RispondiElimina
  18. Si Erika.. è davvero un uomo dolcissimo..mi vizia all'inverosimile e io l'adoro!

    Vero, abbiamo montagne bellissime... dove vai vai che trovi valli spettacolari!! A suo tempo ho amato tanto anche le Alpi biellesi.. che posti!!
    Grazie e.. a presto!!
    :-))

    RispondiElimina
  19. Purtroppo cara Giglio la pioggia è una costante, infatti abbiamo la tenuta da pioggia sempre dietro.. ma sai com'è, la pigrizia di scendere dopo che si è trovata una posizione comoda, bardarsi da cima a fondo per poi rispogliarsi quando inizia a fare caldo, fa si che ogni tanto qualche goccia la si prenda! Peccato che ora abbia la gola in fiamme!
    Grazie a te!!
    :-))

    RispondiElimina
  20. Come hai ragione Luigi... posti stupendi! A Galleno ci son passata per andare all'Aprica.. che montagne fantastiche vero!
    Probabilmente tu le apprezzi per le passeggiate.. noi per le curve! ;-))
    Grazie e a prestissimo!
    :-))

    RispondiElimina
  21. Che splendide immagini e una descrizione perfetta.Ti auguro una serena giornata;saluti a presto

    RispondiElimina
  22. wow che bel viaggetto! peccato che nn si vedono tutte le foto. nn so forse dipende dal mio pc. magari torno un altra volta per vedere se compaiono tutte.
    buona giornata!
    pacy

    RispondiElimina
  23. A me piace il mare da matti, ma pure la montagna e i laghi.
    Un sorriso:-)

    RispondiElimina
  24. che spettacolo!!!!!!!!!!!!
    p.s.una tua nuova fan...

    RispondiElimina
  25. ooh sara (sospiro) che bello questo post! io sono montagna dipendente, adoro i prati verdi, le cime ancora innevate, i laghi freddi e rusceli dove ti si gelano i piedi. i sentieri dove incontri cascate e che sembrano non finire mai (per forutna) l'erba fresca sotto i piedi, l'aria profumata...sio se non vado in montagna sto in crisi di astinenza, e nell'attesa dell'estate non sai quanto mi ha fato bene questa dose di montagne. pensa che quando torno a casa dalle vacanze puntualmente mi metto a piangere.... son matta è????

    RispondiElimina
  26. o mamma quanti "orrori" ortografici...devo scrivere più piano con questa tastieraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  27. Che fortuna che avete avuto. Sono un pò invidioso... si nota, no...
    Si questa è vita.
    Il Mortirolo, che salita. L'ho fatta in M.Bike una volta. Mai più...
    E il prossimo w.e.?

    RispondiElimina
  28. Grazie Cavaliere! Una buona serata anche a te!
    :-))

    RispondiElimina
  29. Mi spiace che tu non le veda, Pacuffo, ma se hai tempo e voglia clicca nel link delle foto a fondo pagina, li le trovi tutte su Picasa!
    Davvero un bel viaggetto davvero.. non vedo l'ora di rifare l'esperienza!
    Ciao e a presto!
    :-))

    RispondiElimina
  30. Grazie Adriana e bentrovata!!
    A prestissimo!!
    :-))

    RispondiElimina
  31. Io pure Cosimo.. mi va bene anche la pianura e la città.. a me basta viaggiare!!
    Un abbraccio!
    :-))

    RispondiElimina
  32. Ciao Anella! Grazie a ben trovata!
    Una mia fan.. wow che bello!!
    A prestissimo allora!!
    :-))

    RispondiElimina
  33. Sul fatto che tu sia matta cara Ceppina.. siam tutti d'accordo! ;-))
    Io pure amo tutto quello che hai descritto e per fortuna non sono così lontano! Per l'erba fresca sotto i piedi io ogni tanto passeggio nel mo piccolo verde.. che bella sensazione davvero!!
    Felice di averti dato un assaggio!!
    Un abbraccio forte gioia!!
    :-))

    RispondiElimina
  34. Lasciatelo dire caro Paolo che non hai nulla da invidiare!

    Questa è la mia vita... giorni di totale solitudine e poi questi sorprese! Che poi son quelle che mi gusto fino in fondo, dopotutto son così rare che se non assaporo quando capitano.. quando lo faccio?

    L'hai fatta in M Bike? O_O roba da tirar fuori i polmoni e soffiarci dentro!Ma te sei matto!!

    La prossima volta? Non lo so.. non so nulla in anticipo, ne i suoi giorni di lavoro ne i riposi.. quando capita, capita!!
    Alla prossima!!
    :-))

    RispondiElimina
  35. dal tuo racconto capisco benissimo che, nonostante i km macinati, il freddo e la pioggia, vi siete divertiti tantissimo insieme!!! Bene bene, siccome qualche foto non riesco a visualizzarla, mi vado a guardare il link. Un abbraccio cara!!!

    RispondiElimina
  36. Che bella gita!! e che belle foto!!
    almeno quelle che riesco a vedere, perché purtroppo non sono tutte visualizzabili. Ma tornerò e chissà che nel frattempo, lasciando da parte la timidezza, pure quelle celate si lascino guardare. :)))

    RispondiElimina
  37. Si, Monica ci siam divertiti tanto, tantissimo!
    Le foto le ho sistemate... speriamo che ora rimangano li!!
    Un abbraccio!!
    :-))

    RispondiElimina
  38. Grazie Kirilù! Mi spiace che siano sparite! Paciuffo mi aveva segnalato il problema ma a me si vedevano tutte e davo per scontato un problema di caricamento.. ora chiedo venia anche a lui!!
    Ok dai, ritorna a trovarmi che se domani riesco metto il giro di oggi!
    Un abbraccio stretto stretto!
    :-))

    RispondiElimina
  39. Grazie Sara, ora le ho viste tutte e sono davvero bellissime.

    RispondiElimina
  40. Fantastico... Fantastico... Mi si perdoni il peccato capitale, ma mentre leggevo l'invidia aumentava! Un viaggio da "Into the wild"...Fantastico.... GRANDISSIMI! E grazie per aver condiviso con noi questi magici paesaggi... Un abbraccissimissimo \o/

    RispondiElimina
  41. Che posto meravigliosoooooooo *-* quel laghetto!!!E quanti fiori :D anche io sarei diventata matta e avrei inziato a fotografare anche le chiappe delle formiche (auto-censura) auhauhuhauauh e poi è tutto verde!!!Stupendo!!Brava tu a fare questo reportage ^-^

    RispondiElimina
  42. 426 km in moto in un giorno? Complimentoni per la resistenza! E cmq grazie per la piacevole gita immaginaria che mi hai fatto fare direttamente dalla scrivania del mio ufficio ;)

    RispondiElimina
  43. Passo ad augurarti una serena domenica.Saluti a presto

    RispondiElimina
  44. Grazie a te Kirilù di essere ripassata!!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  45. Grazie a te Pierpaolo!!
    Sono momenti davvero preziosi per noi!!ma niente invidia ;-))!!

    Tu ce l'hai una moto?

    RispondiElimina
  46. Grazie Melrose!!
    Le chiappe alle formiche l'ho fotografate in passato.. ma era un lavoro facile.. erano grosse.. ma grosse davvero!!
    E davvero bello condividere con voi.. il vostro entusiasmo è spettacolare!
    Un bacione!!
    :-))

    RispondiElimina
  47. Se si sta fuori tutto il giorno, 400 km è la media e siamo arrivati a 600 quando sia stati fuori la notte dopo.. Ma è dura con una moto come la nostra, non è una moto comoda.. ma per ora abbiamo questa.. magari la prossima stagione la si cambia per una più confortevole..

    Grazie Andrea.. grazie a te di partecipare!!
    :-))

    RispondiElimina
  48. Grazie Cavaliere!!
    Buone cose anche a te!
    :-)

    RispondiElimina
  49. Ihihihihih... Niente moto purtroppo... Ma me la cavo bene con il triciclo... :)

    RispondiElimina
  50. Ok allora organizziamo una gita fuori porta, noi in moto e tu in triciclo.. saranno necessarie parecchie ore.. ma 1 km si riesce a fare dai!!..al massimo ti trainiamo noi! :-D
    Ciao Pier!!

    RispondiElimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)