martedì 10 giugno 2014

Dinnanzi al tuo nemico...


Ieri sera facevo un riflessione riguardo ai nostri nemici...

Ho pensato che davanti ai nostri nemici bisognerebbe porsi con serenità, riconoscendogli comunque il loro diritto di opinione... riflettendo che se loro sono i nostri nemici, probabilmente anche noi siamo i loro. Perciò arrabbiarsi tanto perchè gli altri la pensano all'opposto di noi, quando dall'altra parte succede lo stesso, è un inutile uso di sentimenti negativi.
Esigere poi stima e comprensione, preoccuparsi troppo dei commenti sdegnosi che possono essere fatti su di noi, è anche questa un inutile perdita di tempo prezioso, perchè spetta solo a noi il fantastico dovere di mantenere una coscienza tranquilla.

Fonderci con tutti coloro che ci perseguitano con le loro contrarietà, non ha nulla a che fare con noi se non col nostro ego, e visto che dobbiamo smettere di nutrire questo nostro compagno, sarebbe il caso di augurare a loro tutta la felicità e successo che si meritano. Dopotutto non è augurando del male che risolveremo la situazione a nostro vantaggio!

Rinunciamo quindi all'abituale presunzione di poter fare a meno dei nostri rivali che alla fine hanno il compito di giudici  e revisori del nostro fare, ma facciamo sì di continuare a trarre profitto dei loro gesti, analizzando anche il loro punto di vista, con la pace dentro di noi!

E poi, ammesso che ci feriscano... a noi che  crolliamo durante il cammino, basterà la ferita della caduta, a quelli che fanno del male, il rimorso a erodere il loro cuore... loro si stanno caricando di abbastanza tristezza, non serve augurare niente altro...


Immagine presa dal web

Nessun commento:

Posta un commento

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)