sabato 27 luglio 2019

Odiare costa, una nuova pagina per fermare l'odio dilagante. Fermiamolo!

Sono stanca, tanto! Stanca di tutta questa cattiveria gratuita! Gente che insulta con un odio che mi chiedo davvero come si possa conviverci e vivere bene!
Ieri sera mi è capitato di leggere questo screen dovo l'odio è palese e ben radicato! Così tanto che la "signora", Lucia Albacello, in questione mi ha risposto  che "non ho detto nulla di male"... Ecco, scrivono cose simili e nemmeno si rendono conto di cosa hanno scritto!




Da questa sono stata bloccata e so che Sara Bergamin ha cancellato l'account, ma rimangono Daniela Palombo, Annarita, Foschi,Mara Ricrosio, Alessio del''Abate, Patrizia Quercioli, Rosalba Vitale e Cristiano Panella e sono ancora liberi di commentare!
A questo riguardo voglio segnalare una pagina che sta facendo molto. Vi prego di dargli un'occhiata perché l'odio deve avere davvero i giorni contati!
Prendetevi un paio di minuti per leggere e aderite anche Voi a questa battaglia fatta solo di segnalazioni, una guerra che colpisce solo chi odia!

Grazie! 

EDIT; dei sopra citati solo Annarita Foschi ha ancora l'account aperto. Gli altri sono chiusi. Magari ne riapriranno un altro, però ora la loro vita social si è interrotta e chissà, magari  capiranno che non sempre si può dire ciò che si pensa.

Li trovate qua: Odiare ti costa

Da oggi #odiareticosta!
L’ODIO HA I GIORNI CONTATI
FATE GIRARE AMICI
Da ORA ODIARE TI COSTA!
Da oggi non vi consentiremo più di danneggiare impunemente gli altri col vostro odio.
Di offendere, diffamare, calunniare, minacciare, impunemente.
Da oggi i danni arrecati alle vittime di odio su Facebook, Messenger, Instagram, Youtube, vi costeranno.
E non vi costeranno una condanna penale di pochi mesi che vi appunterete al petto come una medaglia.
No.
Vi costeranno denaro, perché agiremo in sede civile.
E sarà un giudice a stabilire con quanto denaro dovrete risarcire la vittima delle vostre azioni.
Perché se il diritto di critica è sacro e inviolabile,
se la libertà di opinione è sacra e inviolabile,
se la libertà di dissenso, anche aspro, duro, netto, schietto, è un diritto sacro e inviolabile, la diffamazione no, l'ingiuria no, la calunnia no, l'offesa no, la minaccia no.
Quelli sono delitti. Anche e soprattutto sui Social.
E arrecano danni.
E quei danni vanno risarciti.
Criticare una donna per le sue posizioni politiche è un sacro diritto.
Augurarle lo stupro è invece un delitto. Criticare una persona perché solidarizza con i migranti è un sacro diritto. Insultarla, accusarla senza prove di qualche crimine, calunniarla è invece un delitto.
Criticare un omosessuale per le sue idee è un sacro diritto: insultarlo, offenderlo, ingiuriarlo, augurargli o promettergli violenza no.
Quello è un delitto. È un danno.
E si paga.
Fino a oggi le vittime di questi delitti sono state lasciate sole.
Adesso basta.
Adesso facciamo da noi.
WildSide e Tlon hanno messo in piedi un gruppo di avvocati, filosofi, comunicatori, investigatori privati, informatici forensi che raccoglieranno le vostre segnalazioni.
Se siete stati diffamati, offesi, calunniati, minacciati sui social inviateci il LINK (non lo screenshot, ma il link) del post incriminato al seguente indirizzo:
odiareticosta@gmail.com

Ci occuperemo noi di tutto.
E faremo in modo che il danno d'immagine e di reputazione che avete subito vi sia economicamente risarcito.
Da oggi non siete più soli, da oggi cambia tutto: saranno le vittime a far valere i propri diritti, e saranno i colpevoli a pagare di tasca propria i danni arrecati.
È il momento di cambiare il modo di vivere i Social.
Se non lo cambiano loro, allora lo cambieremo noi.
Da oggi #odiareticosta
Cathy La Torre

6 commenti:

  1. Ciao Sara, proprio ieri ho visto su un altro blog la "promozione" di questa pagina.
    Nel blog in questione hanno sottolineato l'urgenza di intervenire contro l'odio e la maleducazione, cosa sacrosanta.
    Tutto giusto ma nel post e nei commenti (alcuni cancellati) l'autrice del post (una donna, e pensare che mi ripetono in continuazione che le donne sono meglio degli uomini) e i visitatori si sono scatenati contro i rivali politici ... coprendoli di insulti.
    Citando Battiato: "L'evoluzione sociale non serve all'uomo se non è preceduta da un'evoluzione di pensiero".
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ho letto i commenti. Sembra una strada senza uscita e io non so se me la sentirei di fare questo lavoro troppi ignoranti in circolazione.
      ma da qualche parte bisogna pur iniziare vorrà dire che questi "sveglioni" saranno vittime delle loro stesse parole!
      Com'è che si dice? Chi è causa del suo mal pianga se stesso!

      Elimina
  2. Cara Sara, è dura continuare a parlare dell'odio, è come un male incurabile, e nonostante si cerca di spiegare si dilaga.
    penso sempre che odiare ti rende la vita molto difficile, e pensi sempre che tutti sono peggiori, io personalmente non odio commento senza usare parole offensive, dentro di me non ce odio!!!
    Cara Andreina, non so se ti piaccia, comunque guardare è sempre interessante.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto bene; è davvero dura! Ma che ama è superiore di numero e questo mi fa ben sperare!
      Grazie Tomaso, ti abbraccio stretto!♥️

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ciao Pucci, ben trovata!
      E allora diciamo forte; BASTA!
      Un caro saluto e a presto! 😊

      Elimina