venerdì 7 giugno 2013

Non ci crederete... ma anche l'autista è un uomo!!!

Già.. anche l'autista di pullman è un uomo... non lo sapevate?
Magari qualcuno lo sa... ma per chi lo ignorasse qua sotto c'è l'elenco delle cose che magari non sapete ma sarebbe interessante tenere a mente prima di partire nel vostro bellissimo viaggio in pullman!!

-Quando state per salire, sulla porta del pullman vedrete una bella scritta: Vietato portare cibi e bevande a bordo. Questo cartello non è stato messo per fare un dispetto ai passeggeri, l'autista non è geloso che voi mangiate e beviate alla faccia sua che sta lavorando, ma siccome i sedili son di stoffa e c'è la moquette a terra, immaginate se il pullman fosse trasformato in un fast food, con briciole ovunque, bevande a terra e magari gelato al cioccolato che si squaglia sui sedili... se dovesse mai capitare... indovinate che succede?!
Be', c'è una cosa dovete ricordare sempre, quando il giorno dopo salite e vedete che il mezzo è pulito, non è che la notte si è materializzata la Fatina delle Pulizie e ha messo in ordine... nooo, è l'Autista che, mente voi, giustamente vi rilassate nelle vostre stanze, lui, dopo le minimo 15 ore di lavoro per portarvi proprio dove volevate essere, armato di aspirapolvere, straccetti e detersivi rassetta e profuma l'ambiante dove voi trascorrete  la maggior parte del tempo.


-A volte capita che l'Autista vi chieda di mettere i bagagli  dove devono stare; nel bagagliaio!! Ma c'è sempre qualcuno che vuol portare la valigia con se... ma se non ci sta nella cappelliera... non si può! Ma questo non viene fatto perché voi abbiate un trauma da distacco con il vostro amato bagaglio, ma solo perché la legge lo prevede, visto che è pericoloso! Poco importa se invece di una bella e sorridente hostess, è un barbuto e panciuto Autista a dirvelo; quello che non sta nella cappelliera va lasciata in "stiva" (vi suona forse famigliare?). 
Pena, (se fermato dalle forze dell'ordine), una multa di 270 euro che l'Autista non ha assolutamente voglia di pagare... neppure per la salvaguardia della vostra delicatissima psiche!

-Care le mie dolcissime Comari che amate sedervi in prima fila e vi mettete proprio dietro all'Autista... quando parlate, abbassate un poco il tono di voce... giusto un pochetto, perché all'Autista poco interessa di quello che dite, e sopratutto nel discorso evitate le parole come; escrezioni, prostata, muco, emorroidi, prurito nelle parti intime e ovaie doloranti... e sopratutto non arrabbiatevi se ad un certo punto il suddetto si infila gli auricolari nelle orecchie, ignorando involontariamente  (il volume al massimo impedisce poi di sentirvi), le vostra richieste!

-A volte succede che anche l'Autista debba fare pipì e pupù, e magari abbia voglia prendersi un caffè... Non arrabbiatevi quando all'autogrill, dopo 4,30 ora di guida (pausa obbligatoria), il suddetto voglia scendere e voi con un perentorio Io aspetto qua che non ho voglia di scendere, lui vi dica più o meno cortesemente che nessuno può rimanere sul pullman senza la presenza dell'Autista. Si sa, siam tutti onesti ma quando si scende per pausa PPC (PipìPupùCaffè) tutti, Autista compreso, lasciano a bordo gli effetti personali, sembra butto lasciare sopra qualcuno quando chi è sceso non può stare tranquillo! 

-La pausa PPC di solito è di 30 minuti... non presentatevi 32 minuti dopo dicendo: Ops... quando è la prossima pausa che mi scappa la pipì?! E' ovvio che il suddetto vi si rivolga con tono leggermente ironicoincazzoso:  ma come, in mezz'ora non siete riuscite a fare pipì??

-Quando si va nelle città d'arte, capita che le agenzie di viaggio scelgano per voi hotels in centro storico... Non iniziate a sbottare se l'Autista vi dice che vi può lasciare a 200 metri dall'Hotel perché col pullman davanti all'entrata non ci arriva... Lo so, voi avete visto una bella strada e immaginate che il pullman ci passi... Ma il suddetto, visto che è lui l'Autista, sa benissimo che in fondo a quella che voi vedete come bellissima,  ci saranno macchine parcheggiate e svolte  dove nemmeno una smart riuscirebbe a svoltare senza far manovra... Per voi la città in questione è una novità mentre per l'Autista è routine... abbiate un poco di fiducia nelle sue parole!

-Sempre in quella bellissima città, sicuramente, ci sarà un ristorante dove voi andrete a mangiare, ci siete arrivati a piedi e non notate nulla... ma quando l'Autista vi viene a prendere... a volte è costretto a fermarsi un poco più avanti. Infatti se si fermasse davanti al ristorante fermerebbe il traffico che inevitabilmente si forma in una strada trafficata e a senso unico... Abbiate pietà, fate quattro passi con le vostra gambette sante e raggiungete il pullman senza inveire contro il povero cristo che magari non ha nemmeno potuto mangiare perché non ha trovato posto dove lasciare il mezzo!

-Se non è nel programma e voi dopo cena chiedete all'Autista di portarvi a fare un giro per un By Night... siate cortesi e chiedete per favore. Sappiate che l'Autista non è obbligato a farlo e quando lo fa toglie tempo alle sue ore di riposo visto che gli straordinari non vengono presi in considerazione! Qualora lo facesse solo per il fatto di rendervi felici... un grazie quando scendete sarebbe sicuramente apprezzato!

-Arriva l'ora dal ritorno... quello più pesante in assoluto visto che il più delle volte si tira fino all'ultimo possibile la partenza... e qua l'Autista la pazienza di solito l'ha già esaurita.
Partendo da questo presupposto quando il suddetto si alza alle 6 per colazione, alle 7 carico bagagli, vi porta all'ultimo giro della città e si parte verso casa... le ore son già tante! Perciò non  dovrebbe meravigliare se dopo 15 ore di disponibilità, quando i clienti chiedono di essere accompagnati sotto casa questo sbotta! A lui sicuramente spiace rispondervi male, ma dai, pretendere che faccia servizio taxi con consegna porta a porta perché voi non volete disturbare i vostri pargoli ultramaggiorenni... Su, chiamate casa e fatevi venire a prendere! Anche perché la sua giornata non è finita con voi sotto casa... No, deve ancora andare in deposito e, nessuno lo sa, ma il vostro amato Autista smette la sua mansione di autista,  leva le scarpe da autista, si arrotola le maniche della camicia da Autista e si trasforma nel  Fatino delle Pulizie! Sì, l'autista DEVE pulire a fondo il pullman!!
Ricordate che il suddetto si è alzato alle 6, vi ha portato dove doveva, ha guidato più di 800 km, vi ha riportato a casa ed e ritornato in deposito? Ecco, si è fatta una certa ora... come minimo sono le 23/24... ed ecco che si inizia!!
*Con lo spazzolone passa sui tutti vetri esterni per rimuovere le bestie e la cacche che son rimaste appiccicate.
*Poi fa il giro con il carrello con su lo spazzolone che gira e lo lava su tutti i lati.
*Se l'acqua non è demineralizzata passa col tira acqua per togliere le gocce e non lasciare aloni.
*Sale sul pullman e inizia a vuotare i posacenere che di solito son pieni di tutto: 
-Fazzoletti, usati ovviamente, e molto!
-Carte di caramelle e quello è il meno..
-Cevingum  masticati e appiccicati con cura all'interno del posacenere che con le sua manine sante deve garugare sul fondo finché si staccano!. 
-Qualcuno ha anche versato del liquido... si spera che non sia pipì.. Lui non indaga, sarebbe troppo umiliante scoprire che potrebbe essere pipì!
-La spazzatura non è solo nei posacenere, è in mezzo ai sedili, sopra i sedili, sotto i sedili e anche dentro i poggiatesta! 
* Con un giornale e del detersivo per vetri si attinge a togliere le impronte unte di fronti, mani, braccia e piedi... qualcuno giura di aver tolto anche quelle di qualche natica... gli altri sperano sia solo una leggenda metropolitana! (Leggenda un par del bale... la Sara titolare di questo scritto, le ha viste un paio di natiche appiccicate ai vetri!)
* Poi prende l'aspirapolvere e lo passa sul pavimento e in ogni anfratto dove possa essere stata messa altra spazzatura.
* Il meno impegnativo è lo svuotamento dei cestini che, nonostante siano posti in bella vista alle due uscite, sono sempre miseramente vuoti, per forza... è tutto a terra!!
* Con il secchio e straccio lava il pavimento da cima a fondo... moquette compresa!
* Avendo rispetto per chi salirà dopo (rispetto a volte non meritato) l'Autista passa con lo spruzzino di disinfettante  e irrora i sedili e i pavimenti lasciando un delicato profumo di pulito.
* Compila le scartoffie che per legge devono compilare e dopo la bellezza di due, dico DUE ORE lascia il deposito per andare a casa sua!!
Tirando le somme: 
-Sveglia ore 6.
-Guida per tutto il giorno.
-Arrivo ai punti di di scarico persone e scarico bagagli, ore 22/23
-Ritorno in deposito, ore 23/24.
-Pulizia pullman, ore 24/02.

Se alla fine di questa giornata/viaggio il cliente è sorridente, ha portato un po' di pazienza, non ha avuto pretese assurde e ha detto almeno un grazie, l'Autista nonostante tutto sarà felice... perché ricordatevi che dietro un grande Viaggio c'è sempre un grande Autista!

Sara Roggeri

24 commenti:

  1. Dove sei andata in pulman?

    A me i viaggi in pulman piacciono molto, mi ricordano le gite scolastiche!

    Vogliamo citare i classici?
    - pulman di anziani e/o pellegrini: santo rosario con cantilene cattoliche;
    - pulman di gente scanzonata in gita o in partenza per un settimana bianca ecc...: il solito tizio simpaticone che si mette a raccontare le barzellette in dialetto, o a fare l'imitazione di persone e fatti del paese.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacciono un sacco! Adoro la gente e in pullman si fa cameratismo!! Son stata a Roma, Medjugorie più di una volta, e dintorni.. rigorosamente con lo stesso autista, il mio Tomo!! Ecco perché so a memoria il decalogo.. non immagini cosa mi racconta di ritorno di ogni viaggio!!
      Peccato non poterci andare più spesso!! ;-)

      Elimina
    2. Aahahah, e dimmi, lo hai sentito quindi il rosario sul pulman?? :)

      Moz-

      Elimina
    3. Ahahaha, rosari??? Un monte di rosari!!! Sopratutto il primo di Medjugorie, che era un gruppo preformati... ne avranno detti una decina!! Giuro che non ne potevo più!!
      Il secondo invece era da agenzia il rosario l'anno detto solo una volta, quando ci ha colto la bora ed eravamo sulla scogliera... li la preghiera era davvero sentita!! ;-)

      Elimina
  2. hehehe immaginavo parlassi di qualcuno molto vicino a te!! ;) molto, molto istruttivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahha, sgamata!!
      Sì, posso essere anche di parte.. ma giuro che è davvero così!! Testimonianza diretta... vissuto in prima persona! ;-)

      Ciao Andrea!!
      :-)

      Elimina
  3. e non avevo dubbi che parlassi di un tuo familiare ^.^ hai descritto perfettamente il lavoro che c'è dietro a un viaggio non poco faticoso.
    Ciao, Saretta bella, buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, faticoso.. e pensare che se tutti usassero un poco di buon senso!!
      Certo, so anche di Autisti davvero fetenti che son loro a guastare il viaggio! In questo caso consiglio di segnalare sempre! E' un lavoro che richiede sempre il sorriso sulle labbra... se non piace il lavoro o si cambia o ci si sforza!
      Ciao Fiorellino... felici giorni a te!!
      :-)

      Elimina
  4. Cara Sara, come sempre sei chiarissima, mi piaci come le racconti:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso... è un piacere scrivere quando si hanno fans come te!!
      Un abbraccio!!
      :-)

      Elimina
  5. hai ragione...
    certe cose meglio saperle ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. be' si.. se si vuole fare una bella vacanza è meglio saperlo, non c'è nulla di peggio che avere un Autista incazzato fin dal primo giorno... Ce ne qualcuno che non si scazza più e allora.. e allora addio bel viaggio! ;-)
      Ciao Patalice, un bacio!
      :-)

      Elimina
  6. Sara , chiara , concisa , precisa e veritiera...
    Sorridevo a leggere il tuo post , perchè ricordo qualche viaggio in pulmann dove tutte le tue trasgressioni scritte sono state fatte..
    Povero autista , ci starò attentissima, toilette compresa...e ..
    Mi iscrivo al tuo blog , vuoi ricambiare mi farebbe molto piacere,grazie! http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah... anche tu vittima di un autista incazzoso per una lunuuuga pausa PPC??
      Sono veritiere perché le ho vissute tutte... compresa quella delle comari! Ero seduta sul sedile davanti, quello della guida (solo perché facevo anche i caffè, mi è stata ceduta volentieri) e ne ho sentite di storielle disgustose!!

      Certo, ricambio volentieri!!
      Ah, benvenuta e a presto!!
      :-)

      Elimina
    2. Infinitamente gentile , cara amica...

      Salvo subito il tuo blog tra i preferiti..
      Smackkone!

      Elimina
    3. Grazie a te Nella!
      :-)

      Elimina
  7. ciao Sara, post molto divertente e utile brava, sembrano cose ovvie ma alla fine bisogna sempre rimarcarle, qui le leggiamo e facciamo una risata, ma dal vero possono creare problemi e diguidi, quindi adeguamoci alle regole anche noi italiani indisciplinati, i viaggi in pulman sono divertenti io sono andata a parigi con la scuola, nella preistoria, ciao grazie baci rosa a presto.))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si,ovvie e a volte assurde e a volte nemmeno colpa delle persone!! Pensa che stasera il mio Tomo parte per la Polonia... vero, sono in due ma partono alle 20,30, viaggeranno tutta notte, all'arrivo ci sarà la giornata di visite e solo alle 20 saranno in hotel... Nessuno, nemmeno le agenzie non capiscono che gli Autisti sono persone e che non riescono a riposare su dei sedili e saranno stanchissimi per tutte le 24 ore... ma alla sicurezza nessuno ci pensa...
      Ma questo ormai è la prassi.. e qua non riesco ad essere ironica! ;-)
      Grazie delle tue parole e scusa lo sfogo!
      :-)

      Elimina
  8. Mi piacciono i viaggi in pullman, ma con un autista...adeguato!

    Bel post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh... ne conosco qualcuno di adeguato... se il gruppo è simpatico e tollerante, bene, il viaggio sarà fantastico. Se il gruppo sarà un gruppo stronzo... si adeguerà di sicuro! ;-)
      Ciao Cara a presto!
      :-)

      Elimina
  9. Ciao cara Sara bel post, come sempre sei stata chiara ci vuole buon senso e educazione sia dai passeggeri e dal'autista...un abbraccio nonna di Sara gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, anche l'autista deve imparare che ha a che fare con le persone e so di Autisti davvero DAVVERO fetenti! Ma ne ho conosciti tantissimi... a volte diventano scorbutici per difesa... perché si sa, quando alla gente dai una mano... si prendono le braccia con tutto il resto!
      Ciao Nonna... un abbraccio stretto!
      :-)

      Elimina
    2. ciao complimenti .
      piacere Giuseppe in arte peppebus cioè sono un autista che abbraccia dallo scuolabus al trasfert discoteche al viaggio con anziani e sempre per completare crest parrocchiali e cosi via .
      quello che mi ha colpito il titolo dato che a mio avviso alcuni gruppi addirittura credono che l'autista sia come un pezzo meccanico che serve a girare il volante . giusto per completare il fine turno una lavatina esterna ( vetri compresi) et inizio turno vari controlli ( acqua olio gomme ) un grazie per l'articolo .

      Elimina
    3. Ciao Giuseppe!
      É próprio per questo che ho scritto questo post, ero stanca di vedere mio marito trattato come un accessorio meccanico!
      Ho pulito tante di quelle volte i pullman che quello che ho scritto è di prima mano, così come il trattamento dei clienti.... lo so perché io c'ero! !
      Tutta la mia solidarietà a Voi Autisti!!
      Grazie del passaggio e delle tue parole!
      A presto!
      ^_^

      Elimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)