venerdì 25 febbraio 2011

La mia vita in dominicana- 2° parte

Siamo qua da qualche tempo e ci stiamo abituando ai loro ritmi... lavoriamo a questa casa che abbiamo affittato, con la lentezza che caratterizza questo popolo e dirò che non è poi così male!
La giornata inizia per me alle nove e mi sveglia Claudio con il rumore del giornale e della colazione pronta. Daigor dorme fino a tardi, sta sveglio la notte quando c'è corrente.

Fatta la colazione, Claudio si occupa della piccole incombenze della casa, quale il giardino e l'orto, per poi passare alle cose che immancabilmente si rompono. Io mi occupo della casa. Non ho ancora non ci sono i soldi per la lavatrice  e per mesi lavo tutto a mano. Le difficoltà nascono quando devo lavare lenzuola e salviette... pesano da maledetto e la schiena è sempre quella!
Il pranzo viene preparato a seconda di chi ha voglia... piccolo appunto, io non ho mai voglia!

Il pomeriggio di solito vado a fare un giro nel pueblo e mi fermo a chiacchierare con gli anziani, le persone più simpatiche con la quale si può parlare... i giovano sono.. questo è un altro capitolo va!
Incontro bambini che appena mi vedono mi volano in braccio e mi riempiono di leggero chiacchiericcio! Molte volte vengono a casa mia solo per disegnare, tengo sempre dei pennarelli e della carta per disegnare e a volte faccio anche i popcorn che loro adorano, non se ne andrebbero ma!



Si fa subito sera ed è ora di pensare alla cena, qua vale sempre la regola del pranzo;-)

La corrente c'è 12 ore al giorno e si vive in funzione di quella, si fanno i turni di 4 ore ma a volte i turni saltano e la sera, il più delle volte,  siamo al buio. Ma quando prima di cena entra corrente si sente un esclamazione di giubilo per tutto il villaggio... LLEGO LA LUZ !!!!
Lo ammetto le prime volte fa un certo effetto...

Ma il più delle volte passiamo serate intere al buio e al silenzio guardando le stelle che, santo idddio sono a milioni! si vede tutto e molto chiaramente! Tanto che ci mettiamo sdraiati sul tetto e stiamo ore a fissare il cielo!

C'è silenzio nel villaggio, e nelle sere di buio vanno tutti a dormire presto...
Nelle notti di luna piena si riesce a camminare senza problemi e dentro le case vedo lumi a cherosene o candele, ma queste costano e loro preferiscono la prima soluzione. La gente è seduta a gruppetti, chi sulle sedie ma i più seduti in terra il loro è  un chiacchierare sommesso... è bello passeggere in paese quando è così.. mi piace tanto, che pace!

Nelle sere di buio ho fatto tanti viaggi introspettivi, da non credere, in quel silenzio  si sentono davvero i pensieri e il bello che dopo tanto bla bla la mente tace... Confesso che, spiritualmente parlando, la mia crescita  è partita da li... ore e ore insieme alla mia famiglia ma sola nel mio Io. La più bella esperienza interiore della mia vita!

Il rumore del mare è continuo, ma  non è il famoso mare calmo caraibico... nulla a che vedere con le cartoline!
No, il mare qua a Los patos è perennemente incazzato! Abbiamo avuto mare calmo per tre mesi l'anno... troppo poco davvero! Ma è un mare di aragoste e più è incazzato più i pescatori sono felici!

Ma la vita Dominicana non è sempre così idilliaca!

Continua...

21 commenti:

  1. Ciao Sara!!
    Il modo con cui racconti mi ha portato ad essere li....come se fossi stato li per davvero!
    Grazie!!!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Grazie a te per esserci stato!!
    Ciao e presto!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  3. ho letto d'un fiato la prima e la seconda parte... è dopo aver apprezzato il tuo modo di scrivere sono riuscita a pensare solo a una cosa.. vedendo le foto allegate al racconto.. una cosa stupida e sciocca.. ma.... non riuscivo a pensare ad altro che "voglio il caldooooooo".. qua da me si gela.. sono stufa di arrivare la mattina in ufficio e aver le mani e i piedi congelati, per non parlare del viso (e pensare che sembro un eschimese quando esco in bici da casa..brrr).. ma quando arriva la primavera???
    baci
    s.c.

    RispondiElimina
  4. Cavolo, mi hai fatto respirare l'aria di quei posti, che splendida descrizione.

    RispondiElimina
  5. Vero Silvia.. è quello che manca anche a me!! Caldo e... colori!
    Dio mio come mi mancano!

    Un bacio!!

    RispondiElimina
  6. Grazie Paòlo!
    Ho talmente tante cose in testa riguardo a quei giorni che probabilmente a volte salto di palo in frasca.. ma mi stan ritornando in mente tante cose e mano a man le scrivo...

    Grazie di nuovo a te e a tutti gli altri! Mi piace condividere con voi quei bellissimi anni!!
    Ciao!!

    RispondiElimina
  7. Quanto bello e interessanti sono questi tuoi racconti cara Sara.
    Mi diventa sempre più difficile siguire tutti, ma mi sforzo di farlo.
    Buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. Tomaso.. anche per te le stesse raccomandazioni, fai quallo che riesci!
    So che sono post molto lunghi ed è difficile riuscire ad arrivare in fondo...
    Ma queste una cosa che non ho mai scritto da nessuna parte.. la metto qua... a futura memoria!

    Ripeto, fai quello che ti va di fare... ok?

    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  9. Ho letto i tuoi post e veramente racconti in modo superlativo,sembra di essere realmente in quei posti.Ti auguro una serena notte;salutoni a presto

    RispondiElimina
  10. Ecco vale davvero la pena avere un blog per raccontare le tue storie. Racconti in un modo così vero, che ci trasporti in quel tempo, in quel luogo, si vedono i bimbi, si sente il profumo dei popcorn, il buio guardando le stelle, le onde del mare. Grazie cara Sara, ho visto un bel film.

    RispondiElimina
  11. Ciao Sara!!

    Torno da un istituto tecnico, dove insieme ad una giovane relatrice, abbiamo parlato dell'aism, quindi della sclerosi multipla, della ricerca, e del volontariato.
    E non sai come mi sento strabeneee!!
    Buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  12. Grazie Cavaliere!!
    Io continuo a scrivere.. quando siete stufi.. ditelo!! ;-))
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Tiziana sei davvero un tesoro... Questo blog è nato per questo... mi piace scrivere e fare entrare nella mia vita gente come te!!
    Grazie!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  14. Bene Cosimo sono davvero felice con te!! E' bello condividere queste passioni!!
    Anche per me è stato un bellissimo fine settimana!!
    Alla prossima!!!

    RispondiElimina
  15. Fantastico... Ho cercato di immaginare quanto piu' possibile quei luoghi e quei momenti attraverso la lettura, ma viverseli di persona ha tutto un altro gusto. Spero di poterlo assaporare un giorno...
    Saluti :)

    RispondiElimina
  16. Ciao Sara,
    è bello leggerti, un vero piacere per l'anima
    un grande abbraccio
    gianna

    RispondiElimina
  17. Si, hai ragione!!
    Ti auguro davvero di fare un esperienza del genere.. arricchisce a apre la mente.. davvero una lezione di vita!!
    Ciao Pierpaolo.. a presto!!

    RispondiElimina
  18. GIANNA!!!!!
    Ma che bello vederti qua! Per me è sempre un piacere ed un onore vedere i miei nuovi amici che passano a trovarmi!!! GRAZIE!!
    Un grandissimo abbraccio a te!
    Bacio e a presto!!

    RispondiElimina
  19. Tutto si fa chiaro, non so come tu abbia avuto la fortuna di capitare lì, ma ti invidio, servirebbe a tutti Noi un'esperienza del genere!

    RispondiElimina
  20. Ciao Sara, l'altra sera ho commentato diversi tuoi post, non so se li hai ricevuti e non approvati oppure proprio non ricevuti. Avevo commentato tutti quelli della tua vita a santo domingo e quello del 4 ottobre! Ho letto tutto, tutto, tutto.. =)

    RispondiElimina
  21. Tramite una persona che conoscevo, un imbroglione che senza quell'imbroglio non mi avrebbe dato questa bellissima opportunità!
    Grazie di essere arrivata fin qua! E' bello condividere con persone col tuo entusiasmo.. bello davvero! GRAZIE!!
    :-)

    RispondiElimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)