sabato 27 luglio 2013

Il mio primo tango... anche quello insegna!



Ho circa sedici anni e adoro ballare! Amo ballare il valzer, la mazurka e polka, ma quello che amo di più è il tango.... Dio come amo quel ballo! Ma ho sedici anni e i miei coetanei... quello non lo ballano! Allora dopo le lezioni di mamma, l'unica ballerina disponibile è lei. 

E' un sabato sera e con la mia famiglia andiamo ad una festa di paese... non ricordo quale filo politico seguisse, fatto sta che li si mangiano costine alla griglia, panini di salsiccia con patatine fritte, si ascolta e si balla della bella musica! 
Ogni tanto mia madre mi accontenta e mi fa ballare ma è in compagnia di papà e amici, non può passare la serata con me, allora io rimango ai bordi della pista da ballo beandomi con la vista di queste affascinati movenze... Ed ecco un tango... wow... mi piace ballarlo ma adoro anche guardarlo!
A un certo punto mi si avvicina un signore:
-Vuol ballare signorina?-
Ha una certa età e sinceramente, all'epoca ero ancora abbastanza timida, non so se mi posso fidare, ma lui vede la mia perplessità e incalza:
-Dai, uno solo tango e poi se non ti piace mi lasci li... in mezzo alla pista!-
-Non so... io del tango so solo un paio di passi... non vado più in la del un-due-un-due-tre...-
-Ti ho visto ballare prima con tua madre... mi sembra che tu ti sappia muovere!- Insiste il ballerino!
-Ma ora il tango è finito...-
-Balliamo quello che viene...-
Ma quello che viene è ancora un tango!
Mi prende una mano nella sua, mi mette l'altra sulla scapola e mi sussurra:
-Io non ballo il classico tango... ma tu seguimi...-

Ed eccomi li a volteggiare; passi in avanti e passi indietro... piroette e caschè... mi rendo conto che non è il tango nella sua vera coreografia ma sto ballando come mai in vita mia! Ballo e ballo, il mio ballerino è discreto e mai invadente! So che può sembrare strano essere tra le braccia di qualcuno sentendo il suo distacco ma è così! Ballo come se camminassi sulle nuvole, ballo come se non avessi fatto altro nella vita, mi godo quei momenti, senza timore e senza vergogna... ballo col corpo, con l'anima e col cuore! E' tanta l'emozione... così tanto che la sensazione è ancora viva dentro di me ancora dopo trent'anni!

-Ma lo sai che balli davvero bene?-
-Davvero? Pensavo che non sapendolo ballare avrei fatto fatica...-
-Il tango come in tutte le cose bisogna lasciarsi guidare... qua questa sera ci sono io e tu ti lasci guidare benissimo! Brava! E' un piacere ballare con te! Voi essere la mia ballerina per questa sera?-
-Certo che sì!-
E così è stato; valzer, mazurka, polka e tango... ho ballato tutta sera! Purtroppo non è più successo, ma questa serata mi ha insegnato tanto! Cosa mai mi avrà insegnato?

Al Pacino nel film Send of a Woman dice:
-Non c'è possibilità di errore nel tango Dana, non è come la vita... è più semplice! Per questo il tango è così bello, commetti uno sbaglio ma non è mai irreparabile.. seguiti a ballare... perchè non ti butti?-
Qua il Colonnello Frank non mi trova del tutto d'accordo. Io trovo che anche nella vita se si sbaglia bisogna continuare a vivere... proprio come il tango! Lei, Dana, non vuole ballare per paura di sbagliare... e così si perde il bello del ballo! Non lo facciamo anche noi continuamente? Lo so che non posso paragonare ad un errore del tango ad un errore nella vita, ma il senso è proprio quello! 

Come feci quella lontana sera lasciandomi guidare da un ballerino, seguito a farmi guidare nella vita dal mio istinto che non conosce paura... La paura è solo un condizionamento che ci blocca e non ci lascia vivere!
Facciamoci guidare su questa pista da ballo chiamata Vita, e se a guidarci sarà l'Istinto il ballo sarà fantastico! Così come nel tango che, quando si sbaglia si continua a ballare,  nella vita, anche se sbagliamo... noi dobbiamo assolutamente continuare a vivere!


Sempre io e sempre Vostra!



14 commenti:

  1. Bellissimo il tuo blog, ti seguirò sicuramente!
    Buon fine settimana da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatris.. ti aspetto presto allora!!
      Un abbraccio e grazie ancora!
      :-)

      Elimina
  2. ciao, Saretta, mi assento un pò dal blog (ho spiegato la motivazione). Sono passata per un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tesoro... prenditi tutto il tempo che vuoi, io son qua!!
      Un abbraccio e buon riposo!
      :-)

      Elimina
  3. ciao Sara, ma sono i miei balli preferiti, bellissimo il tango,la mazurca la polka, valzer, si va come i gamberi indietro se trovi un ballerino bravo si fa molto meno fatica, e' molto utile perche' ci fa concentrare e muoviamo tutto il corpo, io non avevo paura di sbagliare, in qualche modo riuscivo sempre a recuperare,cque hai ragione se abbiamo paura non viviamo piu', sbagliando si impara, chi non fa niente non sbaglia mai, ciao grazie bellissima storia,buon week end a presto rosa.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' fondamentale avere un bravo ballerino... se è bravo ti parta ovunque!! Mi manca ballare anche se ora sono decisamente fuori allenamento, sia che male ai polpacci?? Ora mi limito a ballare da sola... a casa lo faccio di sovente e mi diverto ancora come una matta!

      Elimina
  4. scusa, Sara, mi son dimenticata di dirti che il video che hai messo e' uno dei miei preferiti, bellissimo,come anche quello della lopez che balla con rchard geere, ma quello era un altra storia, ciaoooo baci rosa.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando stavo scegliendo il video son capitata su quello della Lopez sì... ma quello non è ballare.. quello è puro eros!!
      Quello di Pacino si avvicina di più a quello che ballavo io con il Tipo.. più soft e meno sexy!!
      Grazie Rosa, per tutto!
      Un abbraccio!!
      :-)

      Elimina
  5. Molto bella questa metafora, ed è vero... gli errori non sono irreparabili, dai! :)
    Buon tango e buona vita a tutti!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si.. abbiamo sempre un'altra possibilità!!
      Buon tutto anche a te caro Moz!!
      Grazie!
      :-)

      Elimina
  6. Sara bella ..uno dei migliori post che io abbia mai letto!
    Il vortice della danza è come il vortice della vita!
    Si vive solo una volta e spesso è necessario lasciarci trascinare, portare , seguire , come la danza , come il tango , che condotti dalla persona giusta , diventa un'amorevole sensazione di passione!
    Al Pacino in "Profumo di Donna" era semplicemte perfetto, sublime...
    Si Sarina, così è la vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo gentile Nella.. davvero!
      Io penso che non sia importante la persona che ci accompagna ( lo è anche quella sia chiaro) ma come stiamo noi con noi stessi! Se noi ci laciami guidare da noi stessi, istinto, siamo in mani sicure.. tutto ciò che verrà sarà meraviglioso, anche la persona vicino a noi!
      Ricordo quando a 17 anni ho conosciuto mio marito e a 19 quando ci siamo sposati... tutti a darmi contro: abita lontano, è meridionale (io sono di bergamo) non sai chi è, non vi vedete mai, non lo conosci nemmeno!! Ma io ho ascoltato quella vocina che mi diceva che era lui quello giusto e anche dopo, quando è successo il patatrac, non ho mollato perchè, di nuovo, sapevo che era così che doveva andare!
      Ecco cosa intendo con il "ballare con l'Istinto".. se ci si affida a lui non sbaglieremo mai!

      Ti abbraccio e ti ringrazio tanto!
      :-)

      Elimina
  7. Hai scritto un pezzo bellissimo!! Sembra la penna di un'affermato scrittore!!
    Belle le emozioni che trasmetti...
    Un grande bacio :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, detto da che scrivi in modo fantastico... direi che sei troppo buona... ma grazie, grazie davvero!!
      Son felice di riuscire a trasmettere qual che sento!!!
      Un bacione a te!

      Elimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)