mercoledì 15 settembre 2010

Le rotonde della mia vita!

Ieri col Tomo si rifletteva, in tono semiserio, su quanto abbiamo fatto e sulle strade da noi intraprese nella nostra vita adulta.

La più grande rotonda è stata il matrimonio.. li ho smesso di essere figlia per diventare moglie,( più o meno), il cordone ombelicale che mi legava ai miei, si assottigliava, ma è sempre forte l' influenza materna.

Inizio così a fare la moglie fino all'altro grande bivio; divento anche mamma. Ventidue anni non sono molti, sembro una bimba col suo bambolotto, ma nonostante tutto, la nonna non è così pressante!
A questo punto, rimanere figlia, (nel senso di dipendenza materna), essere moglie e madre, diventa difficile per me e per il mio uomo... che fare? La mia scelta va ad essere moglie e madre... voglio diventare figlia nel senso letterale della parola:Figlio, è la creatura umana, animale o vegetale, rispetto a coloro che lo hanno generato attraverso rapporti sessuali. La mia indipendenza non è ancora così totale ma ci sto lavorando!



Un grande step,  gradino  non più strade, è la miseria in cui son piombata, la mia azienda brucia e l'avvocato scappa con i soldi... vien da dire; va che culo  !

La mia vita prende un'altra direzione, non è un grande bivio ma una piccola rotonda; cambio città, mi allontano dal paese natale per 180 km... questo serve per la normale maturazione.
Lì faccio i conti con uno stipendio che non copre i debiti. Faccio la domestica, stiro per conto d'altri e pulisco le scale nei condomini. Tutti lavori interessanti, che aiutano a far capire che quando vai a pulire e stirare cose altrui, chi ti paga, compreso nel prezzo pensa che ci sia il diritto  farti sentire una merda.. Se vogliamo, bisogna provare anche questo per poter dire che si è vissuto una vita piena! ;-))


Primo grande bivio; il Brasile!

Ecco, questo è stato un grandissimo cambiamento! Terre nuove e nuova gente totalmente diversa da te, dove le tue certezze vanno pian piano sgretolandosi. Bisogna darsi da fare per creare opinioni diverse!
Anche perché di certezze non ho più cercate.. mai essere certi di qualcosa, ci saranno sempre fatti, posti o persone che ti faranno cambiare idea.
Dopo aver fatto e brigato, le due famose torri cadono e nulla è più come prima, il lavoro cala e il lavoro scompare... Altra rotonda; si ritorna a casa...

É così strana l'Italia ora... sembra tutto fuori posto... si aggiusta tutto e si cerca di entrare nella politica del paese. Ma  nulla da fare, il mio fanciullo è fuori da mondo, la depressione lo prende, vine bocciato a scuola... si ritorna in Brasile, ma in Brasile non si riesce a trovare lavoro...


Altro grande bivio... e che bivio! Repubblica Dominicana!!

Ecco, questo  è stato "IL" cambiamento in assoluto.. passare dalle comodità e le abitudini occidentali, vivere nella vera RD... non è stata una passeggiata! Tra lo stare senza corrente ed acqua, andare a lavare al fiume, usare i loro mezzi e a 40 km dalla civiltà, abituarsi ad usi e costumi... è stata un'esperienza grandiosa!

Ma come sempre siamo in evoluzione, per Daigor non c'è futuro e si torna in Italia... Be', dopo l'RD la trovo fantastica!
Il lavoro per i miei uomini si trova in cinque giorni, per essere in un periodo di crisi, la fortuna ci ha baciato il cosiddetto!

La mia psiche però ha l'ennesimo colpo... e ora, che faccio? Ed ecco entrare in gioco gli amici di Focus.it... mi hanno salvato la vita, tra discussioni, incazzature, delusioni e affini, incontro gente grandiosa  e  ne vengo fuori mica male finché non mi imbatto nel "bivio per eccellenza"... mio figlio si schianta, muore e lo riportano in vita... grandiosi!


Ultimo grande bivio, la rinascita di mio figlio!

In se è fantastico, davvero.... un incidente spaventoso dove Dio gli ha concesso un'altra possibilità, è vivo e sta bene. Di questo rendo grazie tutti i giorni.. ma a me, nel mio intimo,  mi ha "spaccato" le gambe...
Ma anche qua, con qualche ammaccatura, ne sono uscita bene, la paura mi ha sopraffatto e l'ansia  annientato, ma siccome sono una rompicog...ni ho annoiato l'ansia e  la paura e sono ritornata a vivere! ;-))


 Oh già... nei grandi bivi c'è anche Medjugoire... ha dato una nuova dimensione al mio credere...rimango una non cattolica, ma ho riveduto la mia fede che ha preso una bellissima dimensione. Avevo litigato con Dio, ma là, in quel posto magico ho fatto pace! Con la chiesa è sempre guerra... ma questa è un'altra storia...

Ricapitolando;
-matrimonio,
-maternità,
-Brasile,
-Santo Domingo,
-Medjugoire e
-la rinascita...

... mmm... sette grandi rotonde! Però, quanto a strade la mia vita ne è ben fornita, un 10 e lode  al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, nella mia vita funziona proprio bene !





 A quando la prossima???



Buona vita a tutti!

2 commenti:

  1. ... beh.. se vuoi rotonde da fare... la provincia di Pordenone ne è piena..ahah.. ok.. scherzo a parte.... mi è piaciuto leggere un po' della tua vita.. tante cose che nn conoscevo.. io ti ho conosciuta solo da Focus.it in poi.. nn sapevo nulla della tua vita precedente.. di come era arrivata in RD, del Brasile.. del vai e vieni dall'Italia... è stato.. istruttivo diciamo.
    Per il fatto di andar a servizio da altra gente.. anche mia madre lava e stira per altri.. ma ha avuto la fortuna di trovare famiglie serie e buone che la trattano come una persona.. la trattano come un amica.. una persona a cui voler bene... pensa che a Natale uno di loro le ha regalato un casco per lo scooter nuovo di zecca.. di quelli che costano un occhio della testa... con un bigliettino che diceva "perchè ci teniamo troppo a lei e non vogliamo più aver paura di perderla"... e nn era riferito alle faccende di casa :-)
    e tornando a te.. quasi un anno fà Daigor ha avuto l'incidente... ma ora sta bene... tu stai finalmente bene... e tutto va bene.. ne sono felice...
    un abbraccio forte forte
    s.c.

    p.s.
    che bella foto quella di Daigor... oltre che un bel soggetto...doveva esser bravo il fotografo.. chissà chi era..ahaha...baci

    RispondiElimina
  2. Già... io non sono stata così fortunata, gli arricchiti da quelle perti non sono i migliori!
    Quando è capitato a me di avere una donna a servizio, l'ho trattata come dovrebbe essere trattata, ancora mi manda i saluti!

    Il mio racconto è sommario ma sto scrivendo la mia vita, chissà che a puntate non decida di postara...
    Un abbraccio forte a te!!

    RispondiElimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)