domenica 2 dicembre 2012

La mia Australia... In visita all'ospedale :-(


Qua post precedente...


Per capire come funziona un paese bisogna provare l'efficienza ospedaliera, o no?... e io l'ho fatto!


E' iniziato tutto martedì, un lieve pizzicore sulle braccia, per poi peggiorare con il passar dei giorni e passare alle mani e ai peidi. Ieri ha raggiunto il culmine, e alla sera non c'erano antistaminici che tenevano! Ho provato anche con la crema al cortisone, ma nulla da fare! Tomo preso da pietà ha tolto dal freezer due pezzi di ghiaccio, infilati in un sacchetto e me lo passava dove c'era lo sfogo... mi ha tolto almeno i brividi che mi ricordano un lontano shock anafilattico!
Dopo una nottata praticamente insonne, (quel poco che ho dormito è solo per lo stordimento di un Tavor), al mattino mi sveglio con occhi pesti e un prurito che mi scortico le braccia e ora piango pure! 
Daigor accompagna Serena al lavoro e quando torna insiste per portarmi al pronto soccorso... mi scoccia ma non vedo alternativa!

Arriviamo in un ospedale vicino casa e al triage troviamo un infermiere con capelli lunghi, coda e tatuato che ci accoglie con una gentilezza senza pari. Visto che si tratta di prurito anche loro temono lo shock e mi fanno entrare subito. Mi accoglie un'infermiera di nome Viky, una signora gentilissima che appena sa che il nostro inglese non è il massimo rallenta la velocità di parlata! (Qua son delle macchinette!) 

Mi fa le domande di rito, prova pressione e mi chiede che medicine sto prendendo. Dico che ho appena preso l'ennesimo antistaminico e mi spiega, chiamandomi per nome, che per questi tipi di sfogo, quando raggiungono il massimo, ci va un momento a passare. La pressione va bene e mi invitano ad aspettare l'arrivo del medico. Inizio a farmi un'idea di quello che mi dirà il dottore, visto che da quando sono entrata , con la temperatura più bassa e secca lo sfogo su braccia e gambe si sta sgonfiando. Attendo il mio turno e ci raggiunge Serena, i suo capi l'hanno lasciata a casa... che gentili!

Ecco che tocca a me! Mi riceve un dottore, Said Muhamad, che come vede le mie braccia,  in un inglese strettissimo mi da il benvenuto nel "bellissimo caldo australiano"!
Mi fa un sacco di domande e io ne faccio altrettante, la diagnosi? E' uno sfogo da caldo!! E mo' che faccio, mica posso andare via!? No, non è il caso, mi da una lozione da mettere sulle braccia con la speranza che io mi acclimati e se ne vada via tutto... altrimenti dovrò andare da un dermatologo!

Immagino che abbia ragione perché ora le braccia son decisamente meno gonfie! Mi raccomanda di bere molto, farmi la doccia due volte al giorno e stare all'ombra e in zone ventilate!

Ok, stretta di mano, thank you very much e usciamo! Grazie ad una accordo tra i due stati non pago nulla... va che bello!!

Ora con quella lozione mi sento decisamente meglio, speriamo solo che nei prossimi giorni io possa di nuovo uscire... le mie passeggiate con il Tomo e Nabu mi mancano già!

Alla prossima!

Continua...

22 commenti:

  1. fenomena.... comunque a te non ti ammazza niente e/o nessuno.
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente non uno sfogo, per quanto esteso possa essere!!
      Ora vado a nanna che è tardi, vediamo domani che giornata sarà...
      Pruderà o non pruderà... che vivrà vedrà! (Toh, t'ho fatto anche la rima!)
      ;-)
      Un bacione a te!!

      Elimina
  2. Dai, così hai testato il sistema sanitario australiano :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh si... è un modo ottimistico di prenderla!!
      ;-)

      Elimina
  3. Ti faccio i miei auguri di una pronta guarigione e un buon proseguimento del viaggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cavaliere, è solo una sciocchezza... una rottura!!
      Abbraccio!!
      :-)

      Elimina
  4. Cara Sara hai avuto così l'occasione di vedere come va la sanità fuori dall'Italia.
    Spero che sia stato positivo... spero che ti metterai in forma presto.
    Un abbraccio forte forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Tomaso tutto è esperienza!! Oggi va meglio ma appena vado al sole.. scappo!!
      Un abbraccio a te!
      :-)

      Elimina
  5. Ma quanto caldo fa'?!
    Eppure la nostra estate è stata infernale!!
    Spero che tutto passi presto e ti goda la tua bellissima vacanza. ( ma c'è l'oceano dove sei tu?)
    Bacioni:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qua abbiamo avuto picchi di 39° con umidità all'85%... in casa si sta abbastanza bene, è sempre ventilato, ma appena si esce, è un inferno! E non dimentichiamoci che io venivo da un 12°... il corpo, almeno il mio che è viziato, ha più bisogno di tempo! Già in Italia ho qualche problemino.. ma mai così!

      Noi siamo qua: http://goo.gl/maps/UhFbj quella che vedi è la laguna per l'oceano ci vanno una 50ina di chilometri...

      Un bacione a te!!

      Elimina
  6. Mi dispiace leggere di questa disavventura, finita comunque bene a quanto leggo. Dacci presto tue notizie cara, un baciobacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Farfallina! Oggi va meglio... mi tengo lontana dal sole e la lozione fa il suo lavoro... ora si sta annuvolando, magari riesco ad uscire un attimo!
      Grazie!!
      Un abbraccio!
      :-)

      Elimina
  7. Benedetta figliola
    ma tu vuoi davvero fare esperienza di tutto?
    Ora cerchiamo di non esagerare!!!!!
    E poi non esaltiamo troppo le qualità della sanità australiana!
    Ci vuole proprio poco ad avere ospedali e personale più accoglienti dei nostri.
    Qui in terronia poi non te lo dico ... va sempre peggio!
    Ciao cara. Cerca di stare in forma e saluta l'Australia anche da parte mia.
    Fa piacere sapere che sono stati dolci con te.
    Abbraccio fortissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ci vuoi fare Gianni.. son curiosa di mio.. cosa non faccio per provarle tutte! ;-D
      Dai, qua la devo dire tutta, lo scriverò anche in un prossimo post; gli ospedali qua son tutti privati, tutti hanno l'assicurazione e se non ce l'hai paghi cash! Quello pubblico non l'ho visto, avrei dovuto andare la per sperimentare il vero!!
      Qua ho giocato una mano vincente! ;-)

      Grazie di tutto e vai che mi riprendo presto!!

      Un abbraccio a te carissimo!
      :-)

      Elimina
  8. Quando ti trovi in queste situazione e il medico ti chiama per nome, ti mette a tuo agio eccome! lì si capisce che è umano e che ama il lavoro che svolge.
    Bene, meno male che tutto è andato bene ^.^
    Ti abbraccio forte, smakkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'umanità in un medico sarebbe fondamentale.. ma non sempre è così, purtroppo! A me è andata bene!

      Tutto è bene ciò che finisce bene!! Ora vediamo se passerà del tutto o mi porterò 'sto fastidio fino a febbraio!

      Un abbraccio a te Fiorellino!!
      :-)

      Elimina
  9. Risposte
    1. Così sembra!!
      A presto e grazie!!
      :-)

      Elimina
  10. Mi dispiace che tu abbia dovuto verificare l'efficienza del sistema sanitario australiano, ma insomma l'impressione sembra buona no? Ti auguro di acclimatarti al più presto Sara. un abbraccio e buona continuazione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son tutte esperienze in fondo ;-)
      Ora sto meglio, non vedo l'ora di poter tornare al sole come prima!!
      Un abbraccio!
      :-)

      Elimina
  11. Cara Sara mi spiace molto per il tuo malanno ,ma spero che ora è passato qualche giorno tutto sia passato te lo auguro,goditi questa bella vacanza con i tuoi cari
    fanciulli .un grande abbraccione nonna di Sara gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì che tutto passa, è solo una gran rottura, e presto passerà e se non passa... pazienza... o no?

      Un abbraccio a te e grazie cara nonna!
      :-)

      Elimina

Purtroppo causa mentecatti che mi stanno spammando ho dovuto mettere la moderazione dei commenti... scusate ma a mentecatti estremi... estremi rimedi! ;-)